Provincia / Salerno

Commenta Stampa

Il gruppo consiliare del PDL di Angri presenta una mozione sulla "finta" trasparenza al Comune di Angri


Il gruppo consiliare del PDL di Angri presenta una mozione sulla 'finta' trasparenza al Comune di Angri
09/02/2012, 12:02

"La trasparenza degli atti amministrativi al Comune di Angri? E' soltanto uno spot elettorale!". Dura presa di posizione del gruppo consiliare del Pdl di Angri, formato da Antonio Squillante, Gaetano Longobardi e Pasquale Annarumma, e del consigliere Gianluca giordano di Alleanza per Angri, che hanno presentato al Presidente del Consiglio Comunale, Arturo Sorrentino, una mozione sulla pubblicazione delle determine all'Albo Pretorio del Comune, "ai sensi dell’art. 32 commi 6 e 7 del regolamento del Consiglio Comunale".

La legge n. 69 del 18 giugno 2009, mirata a modernizzare l'azione amministrativa con il ricorso agli strumenti ed alla comunicazione informatica, riconosce l'effetto di pubblicità legale solamente agli atti e ai provvedimenti amministrativi pubblicati dagli Enti Pubblici sui propri siti informatici.

L’art.32, comma 1 della legge 18 giugno 2009, n.69 ha sancito che “a far data dal 1 gennaio 2010 gli obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione nei propri siti informatici da parte delle amministrazioni e degli enti pubblici obbligati”, termine prorogato al 1 gennaio 2011 dall'art. 2, comma 5, Decreto legge 30 dicembre 2009, n. 194, convertito nella Legge 26 febbraio 2010, n. 25.

"Al Comune di Angri è stata istituita l’Unità Organizzativa Complessa “Comunicazione formazione e innovazione” dotata di autonomia gestionale, organizzativa, personale e risorse per svolgere attività, tra l’altro, nel campo dell’innovazione, della comunicazione e della gestione documentale", spiegano i firmatari della mozione, "ma attualmente sull’albo pretorio del Comune di Angri non vengono pubblicate le determinazioni dei responsabili delle UOC dell’Ente, ma esclusivamente alcune scarne informazioni inidonee a rendere comprensibile, in fase di consultazione telematica, il contenuto dell’atto".

I quattro consiglieri, "al fine di garantire una adeguata trasparenza della gestione amministrativa del Comune di Angri", e "richiamato il vademecum “Modalità di pubblicazione dei documenti nell’Albo online” predisposto nel 2011 dal Ministero per la pubblica amministrazione e la semplificazione, Dipartimento della funzione pubblica", chiedono pertanto al sindaco Pasquale mauri ed alla giunta comunale di "adottare adeguate misure finalizzate ad una reale trasparenza amministrativa contemperata da adeguata tutela della privacy", pubblicando integralmente, e con la massima urgenza, "tutti gli atti amministrativi dell’Ente all’albo pretorio on-line accessibile dal sito istituzionale: www.comune.angri.sa.it".

"Da quando si è insediata -commentano i consiglieri Pdl-Alleanza per Angri- l'Amministrazione mauri si è contraddistinta per una finta trasparenza, con la pubblicizzazione di qualche manifestazione o convegno utile a creare consenso, e la mancata diffusione in modo completo ed esaustivo degli atti utili alla cittadinanza. E' ora di mettere fine a quest'andazzo, e riportare il rapporto tra Ente e cittadinanza sui canali di una corretta informazione!".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©