Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

La città si fa più bella

Il restyling di Secone


Il restyling di Secone
16/07/2010, 23:07

QUARTO - Con il bilancio previsionale approvato due giorni fa con 21 voti a favore è stato accettato dalla maggioranza di centrosinistra che amministra Quarto anche una serie di lavori pubblici che hanno l'obiettivo di far cambiare volto alla cittadina flegrea, dopo anni di stasi in materia di interventi pubblici per la manutenzione delle strade urbane, la messa in sicurezza delle stesse ed il restyling di molte delle arterie urbane.
Nel bilancio approvato due giorni fa, infatti, c'è anche un lungo elenco di lavori pubblici che si sono realizzati o che stanno per essere realizzati sul territorio, a cominciare dalla complessiva sistemazione delle strade, con i lavori di posa in opera e realizzazione della nuova rotatoria stradale all'incrocio tra via Campana e via Consolare Campana.
«Malgrado le difficoltà economiche, abbiamo dato una svolta importante sul nostro territorio, con decine di cantieri edili pubblici che si stanno aprendo per migliorare la nostra cittadina - sottolinea l'assessore comunale ai Lavori pubblici, Mario Bramante - Dopo la pavimentazione stradale al corso Italia ed in via Dante Alighieri, tra poco avremo anche la nuova rotonda all'incrocio tra via Campana e via Consolare Campana». Soddisfazione è stata espressa anche dall’assessore al Bilancio, Antonio Granato. «Negli ultimi tre esercizi finanziari abbiamo rispettato il Patto di stabilità e già questo è indice di una importantissima inversione di tendenza nella gestione dei conti pubblici – dice l’assessore Granato - C’era lo spettro della dichiarazione di dissesto, ma noi abbiamo lavorato sodo, raddrizzando una brutta china. In questo bilancio c’è una notizia positiva per le migliaia di imprenditori e fornitori del Comune, visto che i tempi di liquidazione delle fatture passano dagli attuali 24 mesi a 15 mesi e contiamo di ridurli ulteriormente agli inizi del 2011».

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©