Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Tutelare i giovani quartesi, parte la richiesta

Il sindaco di Quarto 'bacchetta' la dirigenza dell'Ipercoop


Il sindaco di Quarto 'bacchetta' la dirigenza dell'Ipercoop
29/07/2010, 20:07

QUARTO (NA) -  Nuovi scontri tra l'amministrazione comunale di Quarto, guidata dal sindaco Sauro Secone e la dirigenza dell'Ipercoop del centro commerciale "Quarto Nuovo" di via Masullo, in materia di occupazione.
«Abbiamo saputo - dichiara la fascia tricolore - che l’Ipercoop di Quarto sta assumendo nella sede di via Masullo alcuni giovani di Afragola, anziché dare la priorità a chi è residente sul nostro territorio. L’Ipercoop ha detto che i 7 contratti a tempo con impegno nei fine settimana estivi sono stati stipulati dopo aver chiesto agli ex dipendenti a tempo determinato di Quarto la loro disponibilità, ma dopo aver ottenuto solo 3 adesioni su 7, si è proceduto alla assunzione dei lavoratori ex tempo determinato delle altre sedi Coop. E’ una spiegazione che, purtroppo, non ci soddisfa affatto, perché rappresenta il solito stillicidio occupazionale che non fa altro che alimentare ulteriore precariato tra i giovani».

«Chiederò a tutti gli ex lavoratori a tempo determinato dell'Ipercoop di Quarto di confermarmi la versione ufficiale dell'Ipercoop – aggiunge il sindaco Secone – E, in ogni caso, quand'anche fosse tutto confermato, mi chiedo perche' l'Ipercoop non abbia provveduto a estendere i sette contratti stagionali per i sabato e le domeniche anche ai ragazzi e alle ragazze di Quarto che avevano altri tipi di contratto (non a tempo determinato) e che sono nel frattempo scaduti. L’Ipercoop ha legittimamente utilizzato un proprio metodo, ma noi chiediamo che vengano tutelati tutti i lavoratori quartesi che da anni attendono ancora di essere stabilizzati nella struttura commerciale di via Masullo».

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©