Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Cresce la mobilitazione dei residenti del Castagnaro

Il sindaco Giarrusso: "Nessuna discarica sul nostro territorio"

L'area flegrea teme la nascita di uno sversatoio

Il sindaco Giarrusso: 'Nessuna discarica sul nostro territorio'
23/01/2012, 12:01

QUARTO (NA) - “Ad oggi non ho partecipato ad alcun incontro ufficiale, né, tantomeno, ho avuto comunicazioni dalla Provincia e dagli altri comuni dell’Area Flegrea in merito alla nascita di una discarica sul nostro territorio. Dunque non c’è nulla di veritiero ma qualora questa ipotesi fosse anche solo lontanamente paventata, il mio no sarebbe categorico”.
Con queste parole il primo cittadino quartese, Massimo Carandente Giarrusso, ribadisce e chiarisce ulteriormente, la posizione del Comune di Quarto riguardo le voci che vedrebbero sorgere una discarica nella zona del Castagnaro, in una delle cave dismesse, ai confini tra Quarto e Monteruscello.
“Quella zona è solo formalmente Comune di Pozzuoli ma appartiene al territorio di Quarto e per questo il mio no è ancora più perentorio; vorrei che le istituzioni, ci dimostrassero la loro vicinanza: il nostro Comune è martoriato da mille problemi con cui combattiamo ogni giorno, la costruzione di una discarica sarebbe il colpo di grazia” – analizza duramente il Sindaco.
Giarrusso allontana anche l’ipotesi che vedrebbe la Cava in questione, riempita di materiale “CER 19.05.03” meglio conosciuto come compost fuori specifica.
“L’originale contratto tra la FIBE e il Commissariato prevedeva la possibilità di riempire le cave dismesse con questo materiale ma ulteriori controlli hanno chiarito che l’indice spirometrico e la presenza di materiali pesanti presenti in questi compost possono essere nocivi e quindi ne vietano l’utilizzo per tali fini”- spiega Giarrusso.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©