Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Infanzia e anziani nel piano di azione coesione


Infanzia e anziani nel piano di azione coesione
16/07/2013, 10:07

NAPOLI - Domani mercoledì 17 luglio, alle ore 10.00, presso l’Osservatorio astronomico di Capodimonte, si terrà la giornata di informazione sul territorio “Infanzia e anziani nel piano di azione  e coesione”, nel corso della quale saranno presentate le Linee Guida per l’attuazione del Programma nazionale Servizi di cura contenuto nel Piano di Azione Coesione (PAC).

Le Linee Guida illustrano i requisiti e le modalità necessarie per accedere alle risorse del Primo Piano di Riparto dei Fondi PAC disposto il 20 marzo 2013: 120 milioni di euro per l’infanzia, 130 milioni di euro per gli anziani. Si tratta, in particolare, di progetti in favore di bambini al disotto dei tre anni e di anziani non autosufficienti.

I soggetti beneficiari dei fondi sono gli ambiti territoriali di Comuni, così come definiti nella normativa della Regione Campania, i quali potranno formulare e presentare il proprio Piano di intervento entro 6 mesi dalla pubblicazione delle Linee Guida, avvenuta in data 14 giugno 2013.

L’Amministrazione responsabile dell’attuazione del Piano di Azione Coesione è il Ministero dell’Interno, individuato (delibera CIPE n.113/ 2012) nel quadro di un sistema di gestione che vede affiancate le amministrazioni nazionali (Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero dell’Economia e delle Finanze, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Politiche della Famiglia, Ministero della Salute, Dipartimento per le Pari Opportunità) unitamente alle Regioni dell’Obiettivo “Convergenza” 2007-2013 Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. L’Autorità di Gestione del Programma Nazionale, che ha una dotazione complessiva di 730 milioni di euro ripartiti in 400 milioni per l’infanzia e 330 milioni per gli anziani non autosufficienti, è il prefetto Silvana Riccio.

Alla giornata di informazione prendono parte l’Autorità di Gestione, Prefetto Silvana Riccio, il Vicario della Prefettura di Napoli, Vice Prefetto Vincenzo De Vivo, la responsabile dell’Unità di valutazione degli investimenti pubblici (UVAL) del Dipartimento per le Politiche di  Sviluppo e Coesione, Paola Casavola. Sono stati invitati il presidente della Regione, il presidente della Provincia, il Sindaco di Napoli.

Partecipano rappresentanti della regione  e dell’ANCI,  dei sindacati e del terzo settore, tecnici e sindaci degli Ambiti dei comuni capoluogo e capofila, responsabili delle aziende sanitarie locali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©