Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Una campagna di rilevazione dell’inquinamento atmosferico

Inquinamento, a Caserta il “Treno Verde” di Legambiente

Da venerdì fino a domenica, in agenda anche un convegno

.

Inquinamento, a Caserta il “Treno Verde” di Legambiente
26/02/2014, 12:27

CASERTA - Da venerdì fino a domenica prossima sarà presente a Caserta il “Treno Verde” di Legambiente. Il convoglio ambientalista, che rappresenta una storica campagna ecologista dedicata al rilevamento dell’inquinamento atmosferico e acustico, sosterà in stazione per tutta la giornata di venerdì. Sabato, secondo il programma reso noto, dalle 8,30 alle 14 sono previste le visite delle classi prenotate e dalle 16 alle 19 per il pubblico. Domenica 2 marzo, infine, il Treno Verde sarà aperto dalle 10 alle 13. “Nell’ambito di questo evento - spiega il segretario del circolo cittadino di Legambiente, Gianfranco Tozza - è stato organizzato per sabato, alle 10, nella sala conferenze della Biblioteca Diocesana di Caserta un dibattito pubblico sul tema ‘La bonifica dell’ex Sin Litorale Domitio Flegreo e Agro Aversano: dalla Terra dei Fuochi alla Terra Felix’. Sarà questa l’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte della bonifica e le proposte di Legambiente per il miglioramento delle procedure tecnico-amministrative in atto”. Città più smart, sostenibili, a misura di cittadino, ma soprattutto libere dallo smog. È questa, in sintesi, la sfida che lancia il Treno Verde 2014, la campagna di Legambiente e Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane dedicata al rilevamento dell’inquinamento atmosferico e acustico e pensata per informare, sensibilizzare e promuovere tra i cittadini le buone pratiche per una mobilità sostenibile e per l’abbattimento delle polveri inquinanti. La 26esima edizione del Treno Verde 2014, è partita lo scorso 12 febbraio dalla capitale e, complessivamente, farà 11 tappe in Italia.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©