Provincia / Ercolano

Commenta Stampa

Intervista


Intervista
07/06/2013, 13:54

E’ trascorso più di un anno dalla nomina dell’avv. Luigi Luciani in seno al direttivo dell’Associazione Herculaneum, che ha lo scopo di promuovere lo studio e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e archeologico della città di Ercolano. Abbiamo incontrato il componente del direttivo per fare un bilancio sulle attività svolte.

Avv. Luciani,  tracciamo un primo bilancio di azioni intraprese nel corso di questi mesi per l’Herculaneum.

Herculanem in questi anni ha rappresentato un esempio di collaborazione tra pubblico e privato con pochi mezzi e tanta buona volontà.  Tanti sono i risultati che abbiamo raggiunto e altrettanti i progetti in campo per i prossimi mesi. 

Una delle sue proposte più significative è relativa all’istituzione del sindaco della città antica. 

Si tratta di una figura che faccia da coordinamento per le attività di promozione degli Scavi sul territorio, soprattutto allo scopo di internazionalizzare il sito. Sono tante le risorse che se ne potrebbero ricavare e una tale figura potrebbe rappresentare il mezzo attraverso il quale possiamo rilanciare concretamente il turismo della città. Inoltre credo che sia necessario anche il coinvolgimento dei cittadini del territorio: loro si che possono diventare una vera e propria guida per la città.

Il Vesuvio come risorsa turistica e ambientale: quali iniziative potrebbero essere messe in campo dalle amministrazioni interessate?

Credo che le amministrazioni dovrebbero rendersi disponibili per realizzare uno strumento che faccia da tramite tra il Parco Nazionale del Vesuvio e gli operatori economici. L’obiettivo dovrebbe essere infatti quello di dettare le linee per lo sviluppo eco-compatibile della zona, che consenta poi di avere anche una forte ricaduta sul territorio in termini occupazionali. Insomma è necessario costruire una rete tra i soggetti, che così escono dal proprio isolamento, creando la giusta sinergia. 

Alle ultime elezioni amministrative per la città di Ercolano lei ha fortemente sostenuto il consigliere comunale Ciro Buonajuto. Tracciamo un bilancio di questi anni di amministrazione. 

Ho sostenuto e sostengo con convinzione l’operato dell’avv. Buonajuto, che ad Ercolano rappresenta il vero cambiamento. Non solo è giovane, ma gode di una forte stima da parte dei cittadini. Pertanto credo che il Pd locale debba fare una riflessione su una probabile leadership futura di Buonajuto e non contrastarlo

Ancora amministrative: domenica la città di Portici tornerà al voto per il ballottaggio. Quali scenari prevede?

Una bella sfida quella che si profila per la città di Portici, dove da un lato abbiamo un candidato che rappresenta la continuità rispetto ad Enzo Cuomo, dall’altro un candidato che dovrebbe rappresentare il cambiamento.  In realtà il “cambiamento” avrebbe potuto attuarlo lo stesso partito democratico, scegliendo  un candidato senza rispettare le vecchie logiche di partito.  

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©