Provincia / Ischia

Commenta Stampa

Ischia, imprenditore vittima di un'estorsione

Minacciato di rendere pubblici fatti privati e riservati

Ischia, imprenditore vittima di un'estorsione
28/09/2013, 11:11

ISCHIA - I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Ischia, insieme ai colleghi della locale stazione, hanno arrestato per estorsione, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni Sasso Luca, 32 anni, residente in via Cartaromana e Mazzella Vincenzo, 39 anni, residente in via Acquedotto.
I carabinieri inizianovano l’attività investigativa quando un 46enne, imprenditore del posto, denunciava di aver trovato sul parabrezza della sua autovettura un biglietto con il quale ignoti, con la minaccia di rendere pubblici fatti privati e riservati, pretendevano la somma di 3mila euro in contanti.
Le indagini si concludono quando i due complici sono stati sorpresi a bordo di un autovettura subito dopo aver preso la busta contenente il denaro, oggetto della richiesta estorsiva, come indicato nello scritto anonimo, sotto l’autovettura dell’imprenditore.
I malviventi tentano di fuggire speronando lo scooter utilizzato da due carabinieri che hanno riportato delle lesioni ma che comunque sono riusciti a bloccarli e immobilizzarli.
Gli arrestati sono stati tradotti al carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©