Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

"Vogliamo essere coinvolti ed informati sul programma"

La Cisl chiede un calendario di incontri agli assessori

Prosegue la battaglia della sigla sindacale di Quarto

La Cisl chiede un calendario di incontri agli assessori
31/10/2011, 16:10

QUARTO (NA) - Dopo il colloquio tenuto con il primo cittadino di Quarto, Massimo Carandente Giarrusso, la sigla sindacale della Cisl torna a far parlare di sé. Il responsabile della sezione quartese, Alfonso Coppola, lancia infatti un appello agli assessori della squadra di governo di centro-destra. In una missiva inviata all’avvocato Valentina Del Prete, che ricopre la delega ai Lavori Pubblici presso il Palazzo Comunale di via De Nicola, si legge: “Chiediamo un incontro per approfondire le tematiche che il suo assessorato sta mettendo in campo su una programmazione che faccia risorgere questa città da anni di abbandono e di assalto al cemento e che la renda vivibile ed accessibile al transito delle auto e dei pedoni. Inoltre bisogna trovare soluzioni di percorribilità sul territorio di percorsi ciclabili”. Ma l’assessorato ai Lavori Pubblici non è l’unico ad essere chiamato in causa dalla Cisl. “Vogliamo un incontro - si legge nella lettera inviata all’assessore alla Pubblica Istruzione e allo Sport, Andrea Sciccone – per approfondire le tematiche che il suo assessorato sta mettendo in campo sul fronte della programmazione culturale e sportiva per la cittadinanza e sul progetto di dimensionamento degli istituti scolastici esistenti sul territorio”.
Stesso messaggio rivolto all’assessore Enzo Nuziale alle Politiche Sociali a cui si chiede una riunione per conoscere quali e quanti progetti saranno messi in campo per supportare gli anziani, i meno abbienti, la giovane popolazione e le giovani coppie di Quarto. Il tema del sociale è infatti molto caro alla Cisl, che da tempo si batte per le fasce più deboli della cittadinanza.
La sigla sindacale non ha poi risparmiato la new entry di “Libertà e Autonomia – Noi Sud”, Giuliano Quaranta, che tra le sue deleghe presenta quella al Coordinamento per l’attuazione del programma. Si richiede anche in questo caso un incontro per conoscere la proposta programmatica che “il sindaco presentò in campagna elettorale sulla questione dell’efficienza della mobilità interna ed esterna per i cittadini quartesi che devono spostarsi a scuola, a lavoro o per svago”. “Come Lei sa tra non molto ci saranno problemi con il trasporto su ferro della circumflegrea - si legge ancora nella lettera – appello. Non esiste un trasporto dignitoso nella nostra città, non esiste un collegamento con la città di Napoli con trasporto su gomma. Vorremmo conoscere cosa sta facendo questa giunta comunale per attuare il programma promesso sui trasporti”.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©