Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

La Guardia Nazionale ambientale scende in campo al fianco dei cittadini di Pozzuoli e Quarto


La Guardia Nazionale ambientale scende in  campo al fianco dei cittadini di Pozzuoli e Quarto
21/04/2012, 14:04

Continua l’emergenza ultraventennale dei rifiuti e continua il massacro del territorio, della salute e dell’Ambiente.

Miliardi di euro sprecati senza trovare soluzioni alternative a cominciare dalle mura domestiche.

Con quell’oceano di soldi ancora non si usano i tritarifiuti, soluzione che taglierebbe dell’80% lo scarico della frazione umida.

Nessuna decisione politica è mai andata a favore dei cittadini e dei territori su questa continua emergenza che vede da una parte la lotta dei cittadini e delle Associazioni per garantire e tutelare il futuro della salute dei propri figli e della tutela dell’ecosistema e dall’altra le Forze dell’Ordine, a cui va la nostra totale ed incontrovertibile solidarietà, che sono costrette ad eseguire ordini assurdi su emergenze di Ordine Pubblico create da una politica malata ed incapace di prendere decisioni che tutelino i beni più preziosi quali la vita dei nostri figli e l’ambiente.

Nessuno è ancora in grado di evitare che i rifiuti vengono sversati che, in nome di “solite e note” emergenze facilmente prevedibili, vanno in zone con un ecosistema delicato e vitale per l’essere umano.

La Guardia Nazionale Ambientale, Associazione dedita alla difesa dell’ecosistema e della salute umana, è solidale ed è al fianco dei cittadini di Pozzuoli e Quarto che nella Zona del Castagnaro vedono il loro territorio massacrato e la vita messa in pericolo, si affianca e scende in campo con il suo Comandante Provinciale, Mauro SCARPITTI, nella protesta democratica portata avanti, per i cittadini, insieme al candidato Sindaco Filippo MONACO!!!

La Politica vera conosce cosa siano le “TRE P”, prevedere, pianificare e progettare, e l’attuale non riesce a farlo perchè non sa nè cosa sia e né come si faccia!!!

Basta vedere ancora altri territori devastati, basta alle tante Giugliano in Campania, alle tante Terzigno, sì allo smaltimento dei rifiuti intelligente che valuti le numerose idee messe in campo.

Basta a queste assurde e prevedibili emergenze, basta ad una politica che crea solo problemi di ordine pubblico e crea tanti costosissimi COMMISSARI, basta ad una politica che brucia miliardi di euro senza una soluzione condivisa con i cittadini!!!

Diciamo che questi miliardi vengano dati ai Comuni così che li possano investire per potere affrontare il problema da dove nasce il problema, dalle Città, così che la gestione rifiuti sia localizzata, regolata e monitorata e non servono Commissari Regionali e/o Provinciali per prendere decisioni che poi distruggono la vita e l’ambiente!!!

Poteri e risorse vanni ai Sindaci, finiamola con questa “politica che sa solo avvelenare e mettere in pericolo la salute, l’ambiente ed i territori”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©