Provincia / Torre Annunziata

Commenta Stampa

Spettacoli e musica per dire no al racket

La "primavera anticamorra" raggiunge Torre Annunziata

Corteo con gli studenti per le vie del centro


La 'primavera anticamorra' raggiunge Torre Annunziata
26/03/2011, 12:03

TORRE ANNUNZIATA - L’hanno già soprannominata primavera anticamorra. E’ quel movimento che sta coinvolgeno tutte le città vesuviane per la lotta alla criminalità organzzata. Fioriscono le iniziative anticamorra in provincia, e dopo l’ultimo appuntamento svoltosi a Torre del Greco, stamattina l’aria di lotta al racket si è spostata a Torre Annunziata. Ieri mattina il ricordo dell’Alilacco e dell´amministrazione comunale oplontina di Matilde Sorrentino, "Mamma coraggio"ricordata anche stasera nella manifestazione organizzata presso la chiesa di Sant´Alfonso a Torre Centrale. Questa mattina, invece, sempre in occasione dell´anniversario dell´uccisione di mamma Matilde, il Caffè Letterario, in collaborazione con due Istituti della Città, il Liceo Artistico "Giorgio de Chirico" e l´I.S.I.S. "Pitagora", ha organizzato un momento di riflessione e di impegno, in ricordo di tutte le vittime della criminalità organizzata. Da Piazza Cesaro, un corteo di studenti e di cittadini comuni di Torre Annunziata ha sfilato verso Piazza Nicotera per dire no alla camorra, ma soprattutto per testimoniare la propria presenza e il proprio impegno.  In Piazza, tante voci artistiche hanno urlato il proprio grido di legalità attraverso musica, pittura, lettura di brani, canti e balli. Proprio all´interno del Liceo Artistico "G. de Chirico", è attiva sino al 2 Giugno anche la mostra, "Lab. 150° - Paesaggio d´Italia / Interno italiano" - Installazioni tra segni, forme, video e new made per l´anniversario dell´Unità d´Italia. Nel video, la presentazione dell'evento.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©