Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Mezzo milione di euro per il rilancio dei Campi Flegrei

La Regione Campania sceglie "Art Explosion"

Cardine del progetto la fusione tra arte e siti archeologici

La Regione Campania sceglie 'Art Explosion'
22/06/2011, 10:06

BACOLI - Con decreto n° 132/2011, la Regione Campania ha sancito la graduatoria degli undici progetti approvati per la “valorizzazione e promozione del patrimonio culturale campano” che usufruiranno di un finanziamento totale di ben 4 milioni di euro. Medaglia d’oro per il progetto “Art Explosion: l’arte si racconta nei Campi flegrei”. Tra 45 piani presentati alla Regione nell’ambito della misura 1.9, è stato il progetto nato dal partenariato tra i Comuni di Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida, soggetto capofila, a piazzarsi primo sul podio. 500.000 euro di fondi pubblici arriveranno quindi nei Campi flegrei, per mettere in piedi un poderoso evento culturale dalla portata economica complessiva di ben 715.000 euro.  “Art Explosion” intende così promuovere in maniera suggestiva la terra ardente, mediante una grande manifestazione in cui singoli eventi si coordineranno e si collegheranno al tema unico dell’integrazione tra arte contemporanea e archeologia che ne costituisce il filo conduttore. Per un intero mese, dal 30 settembre al 30 ottobre, i siti archeologici dell’area flegrea torneranno a nuova vita attraverso le esposizioni e le esibizioni di artisti di fama nazionale e internazionale e di giovani emergenti. “Sono davvero soddisfatto- ha dichiarato il Sindaco di Monte di Procida Franco Iannuzzi- che la capacità progettuale dei Comuni di Monte di Procida, Bacoli e Pozzuoli abbia trovato attenzione presso la Giunta Regionale. D'altronde il patrimonio storico, artistico, culturale, paesaggistico e monumentale di cui dispone il nostro territorio merita questa giusta valorizzazione. In particolare- ha concluso il primo cittadino- Monte di Procida punta a dare il massimo risalto alla Necropoli di Cappella, notevole testimonianza del nostro passato”. “Esposizioni”, “mostre” finalizzate alla valorizzazione di realtà museali e di siti archeologici, “proiezioni architetturali”, “street art live performance”, queste sono solo alcune delle modalità attraverso cui “Art Explosion” si propone di dare un’opportunità di rilancio ai beni culturali, attraverso la naturale compresenza e giustapposizione tra storia e arte, passato e presente. La Necropoli di Cappella, il Castello di Baia, il Tempio di Diana e di Venere, l’Anfiteatro Flavio, Macellum, saranno alcuni dei palcoscenici d’eccezione per esibizioni e mostre collettive ed individuali dei grandi nomi dell’Arte contemporanea. Tra i tanti artisti provenienti da tutta Italia che interverranno alla manifestazione, il genio delle installazioni luminose Nicola Evangelisti e il maestro Marco Nereo Rotelli, entrambi immancabili protagonisti della 54° Biennale di Venezia. Il musicista Francesco D’Errico, i poeti italiani Davide Rondoni, Mario Attanasio, Tiziano Broggiato, Lucrezia Lerro, Loretto Rafanelli, Valentino Zeichen, e l’arabo Adonis arricchiranno le creazioni di Rotelli, per una fusione perfetta tra arte, musica e parole. Visite guidate per scuole ed accademie, educational tour per esperti e critici d’arte, un concorso regionale dedicato agli artisti emergenti, arricchiranno il variegato parterre della manifestazione il cui calendario completo sarà diffuso prossimamente. Un evento d’eccezione, “Art Explosion” che sarà forse il punto di partenza per il vero rilancio delle potenzialità turistiche e culturali dei Campi flegrei.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©