Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Fino a venerdì forum, dibattiti e visite a beni confiscati

Legalità, a Caserta il meeting nazionale dedicato ai giovani

Tra gli ospiti della kermesse il pm Ceglie e don Ciotti

.

Legalità, a Caserta il meeting nazionale dedicato ai giovani
30/07/2013, 11:21

CASERTA - Fino a venerdì prossimo cinquecento giovani, provenienti da tutta Italia, parteciperanno al Meeting della Legalità; una quattro giorni dedicata al tema del rispetto delle regole declinato però sul fronte ambientale, della sfida alla criminalità organizzata, del lavoro e dell’integrazione degli immigrati. Il programma prevede che i giovani partecipino la mattina alle attività realizzate dai volontari delle associazioni in terreni e immobili confiscati ubicati alla criminalità organizzata e disseminati in undici comuni tra il Casertano ed il Napoletano, mentre il pomeriggio ci si trasferirà al “PalaVignola”, nell’area ex Saint Gobain di Caserta, per forum e dibattiti. Oggi i ragazzi saranno a Teano sui terreni confiscati ai clan e gestiti da Libera, oggetto il 12 luglio scorso di un grave atto intimidatorio; ignoti hanno infatti tagliato l’impianto di irrigazione del meleto e del pescheto in più punti e divelto tutte le chiavi di arresto dell’impianto, con relativo furto di materiale, gettando a terra i frutti dei i primi tre filari di pesche, già pronti per essere raccolti. L’evento, si ricorderà, è stato promosso dal Movimento dei Focolari, dal Movimento Giovani per un Mondo Unito, dall’Associazione Mondo Unito Giovani di Puglia, Molise, Campania e Basilicata e dall’Associazione Focus Focolari-Coordinamento di Caserta. Tra gli ospiti della quattro giorni della legalità: il sostituto procuratore generale di Napoli Donato Ceglie, da sempre impegnato nel contrasto ai reati ambientali, Enrico Fontana, responsabile rapporto ecomafia di Legambiente, don Maurizio Patriciello, parroco di Caivano e attivo difensore della legalità nella “terra dei fuochi”, imprenditori coraggiosi come Antonio Diana, titolare della Erreplast, azienda di Gricignano d’Aversa. Sarà Don Luigi Ciotti, fondatore e presidente nazionale di “Libera Contro le Mafie”, a chiudere la kermesse.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©