Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Nell'auditorium dell'ex cenobio di S. Agostino a Caserta

Letture solidali, gli studenti incontrano Dacia Maraini

In prima fila l'Itc "Leonardo da Vinci" di Santa Maria C.V.

.

Letture solidali, gli studenti incontrano Dacia Maraini
12/12/2012, 12:03

CASERTA - Anche per l'anno scolastico 2012/13 la Tacocisu, ovvero la Tavola per la Convivenza e lo Sviluppo Umano, ripropone, dopo due fortunate edizioni, il Progetto "Letture Solidali" che ha come protagonisti studenti delle scuole medie superiori della provincia di Caserta. Il progetto, spiegano gli organizzatori, ha la finalità di avvicinare alla lettura e stimolare, attraverso la narrazione, la riflessione su temi di alta valenza etica e sociale. I giovani, guidati dall'insegnante referente, leggeranno cinque libri e costituiranno una giuria che stabilirà quale, a loro avviso, è quello che maggiormente li ha interessati sia dal punto di vista estetico che da quello dei contenuti. Produrranno, a fine percorso, un loro testo breve non di sintesi delle letture fatte ma i cui contenuti rifletteranno i temi trattati. I testi esaminati e valutati verranno premiati. Con cadenza programmata ogni libro letto verrà discusso con i relativi autori. La prima lettura messa in calendario è stata quella de "La Grande Festa", che ha visto l'autrice, Dacia Maraini, incontrare gli studenti dello ITc "Leonardo da Vinci" di Santa Maria Capua Vetere. Appuntamento, stamani, all'Auditorium dell'ex cenobio di Sant'Agostino, con la partecipazione dell'assessore alla Cultura del Comune di Caserta, Felicita De Negri, e del dirigente scolastico, Michele Vigliotti. Nel libro la grande scrittrice parla di sé mescolando eventi privati e pubblici, felicità e dolore e, attraverso la narrazione che diventa memoria, restituendo vita a coloro che ha amato. I giovani lettori sono il pubblico amato dalla Tacocisu che a loro si rivolge per costruire insieme un mondo migliore.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©