Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Slitta ancora l’approvazione della legge per la chiusura

L’ira di Oliviero:“Caldoro,i suoi a favore delle cave”-video

Regione, il capogruppo Pse attacca giunta e consiglieri

.

L’ira di Oliviero:“Caldoro,i suoi a favore delle cave”-video
08/10/2013, 10:47

CASERTA - Non nasconde il suo disappunto per la mancata approvazione in consiglio regionale della legge che disciplina la chiusura di cave e cementifici. E’ da più di un anno, infatti, che si registrano continui rinvii in aula, “a dimostrazione del fatto che – tuona Gennaro Oliviero, capogruppo regionale del Partito Socialista Europeo - sia la giunta Caldoro che la maggioranza di centrodestra sono a favore delle cave e dei cementifici e sono contrari, invece, alla realizzazione del Policlinico Universitario di Caserta”. La proposta di legge presentata, a cui hanno lavorato tra l’altro i movimenti, i comitati civici e associazioni ambientaliste riconosciute, vive verso la costruzione di economie alternative e durevoli che non debbano disintegrare il territorio per esistere, ma che si sviluppino in armonia con esso. “Noi siamo per un’idea alternativa e sostenibile di sviluppo - aggiunge Oliviero – e non possiamo fare a meno di sottolineare che, ancora una volta, i colleghi consiglieri del centrodestra, si rendono politicamente complici e indifferenti, determinando un’assenza di rispetto verso coloro i quali, con grande coraggio e sacrificio, difendono il loro territorio dalle continue aggressioni ambientali. Il capogruppo del Pse non risparmia bordate anche all’indirizzo dell’assessore regionale ai Lavori Pubblici Edoardo Cosenza, secondo il quale “la proposta di legge è incostituzionale”. “Di riflesso, allora, - attacca l’onorevole Oliviero - è incostituzionale anche l’apertura del Policlinico Universitario. Nel territorio di Caserta l’assessore Cosenza ha confermato che ci sono 409 cave che lo hanno trasformato in paesaggio lunare, dove si assiste alla crescita delle malattie e, se non si rimuove l’ostacolo delle cave e dei cementifici, il Policlinico non si aprirà mai. Nella penultima seduta di Consiglio – conclude il capogruppo del Pse - è venuta giù la 'maschera' della giunta regionale ed anche dei consiglieri regionali di maggioranza del territorio casertano che fingono di difendere i cittadini ed invece sono cavaioli”.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©