Provincia / Afragola

Commenta Stampa

Confronto con Lina Lucci, leader regionale Cisl

Lista Civica ad Afragola, incontro su solidarietà e sviluppo

Gennaro Salzano, candidato alla Camera in Campania 1

Lista Civica ad Afragola, incontro su solidarietà e sviluppo
21/02/2013, 16:24

AFRAGOLA (NAPOLI) - Oggi alle ore 19:00 ad Afragola, in provincia di Napoli, nella Sala Teatro Scuola Addolorata, a piazza Castello, si terrà una manifestazione promossa dalla lista civica di Mario Monti dal titolo "Solidarietà e Sviluppo, il riformismo cattolico democratico al governo del paese". A pochi giorni dalle elezioni politiche, il gruppo nato dall’esperienza del governo tecnico si confronta con il segretario regionale della Cisl Lina Lucci sui temi del lavoro e della crescita. Dopo il voto del 24 e 25 febbraio la lista di Monti in Campania continuerà ad approfondire l’argomento per non lasciare che si esaurisca nella competizione elettorale. A fare gli onori di casa alla manifestazione di Afragola sarà Gennaro Salzano, 40 anni, ex fucino, coordinatore regionale di Italia Popolare, il movimento fondato da Alberto Monticone per mantenere viva una presenza organizzata dal Popolarismo italiano e candidato nella lista di Scelta Civica in Campania 1. Al dibattito incentrato sui temi della solidarietà e dello sviluppo del Paese, interverranno anche Giovanni Palladino, candidato alla Camera dei Deputati in Campania 1, Mario Giro, candidato al Senato e il capolista alla Camera dei Deputati per la Campania 1, Luciano Cimmino. Esponente del laicato cattolico, Salzano rivendica in questa campagna elettorale l’importanza di una presenza politica dei cattolici democratici: “E’ fondamentale per l’Italia che i cattolici, in quanto tali, con il loro patrimonio di cultura istituzionale e politica, si decidano a offrire una proposta politica coerente e organica, fondata su un riformismo solidale dove diritti e doveri abbiano lo stesso peso, dove l’Europa torni a essere l’orizzonte della nostra vicenda collettiva, dove le istituzioni locali tornino a essere il luogo che assume in sé le ansie e i bisogni della vita comunitaria, dove il rispetto delle istituzioni locali sia il collante dell’intera comunità nazionale”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©