Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Abbandonato in un ufficio ritorna in "vita"

Lo stemma di Bacoli: ritorna alla luce


Lo stemma di Bacoli: ritorna alla luce
23/08/2010, 20:08

BACOLI – Lo stemma del comune flegreo cambia. Il suo nuovo style, o meglio l’antico riscoperto, è stato presentato da un ventinovenne indigeno della zona che ha riconsegnato così alla sua città una parte della propria storia.
Sarà presentato alla stampa ed alla cittadinanza tutta, attraverso una conferenza stampa ufficiale, il restauro del vecchio stemma del Comune di Bacoli il quale, da pochi giorni, già risulta essere affisso all’interno del municipio di via Lungolago. 
A compiere il lavoro è stato il dott. Gaetano Carannante, laureato in “Restauro e Conservazione delle opere dell’Arte moderne e contemporanee” all’Accademia delle Belle Arti di Napoli. Il giovane restauratore ha scoperto il vecchio stemma all’interno dell’ufficio comunale della dott.ssa Lucia Basciano. L’oggetto era adagiato sulla parte superiore di un armadietto.
La stessa dottoressa ha invitato Carannante a visionare lo scudo chiedendogli la possibilità di presentarle un progetto di restauro, informandolo degli scarsi fondi disponibili. 
Sono passate pochissime settimane e il dott. Carannante ha presentato il progetto richiesto, che dopo il parere favorevole del sindaco Schiano è partito spedito restituendo alla città il proprio simbolo.

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©