Provincia / Caserta

Commenta Stampa

L'olio di casa mia sei prduttori di Castel Morrone in finale


L'olio di casa mia sei prduttori di Castel Morrone in finale
07/04/2011, 17:04

Castel Morrone : Il giorno 31 marzo 2011, alle ore 18,30, presso il ristorante “Frantoio Ducale” di Castel Morrone, si è tenuta la sessione di selezione dei campioni di olio di oliva pervenuti, come da regolamento, agli uffici periferici dell’Assessorato all’agricoltura CeSA di Caserta e di Capua. I campioni, in n. di 7 dal CeSA di Capua e n. 21 dal CeSA di Caserta, contenuti in bottiglie di vetro tappate, sigillate e rese anonime mediante fascetta di carta riportante il codice numerico del campione, sono stati sottoposti ad analisi sensoriale da esperti assaggiatori, utilizzando le schede adottate dal “Comitato oleolicolo internazionale” (COI), allo scopo di scartare gli oli difettati, ed effettuare una prima valutazione dei campioni non difettati. Sono state formate due commissioni di assaggio, composte rispettivamente da: Commissione n. 1: Agnese D’Errico, Ettore Della Valle, Giuseppe Zimbardi; Commissione n. 2: Filomena Camanzo, Francesco Marconi, Patrizia Nappa. A conclusione della seduta di assaggio, sono risultati privi di difetti i Campioni dei Sigg.ri Bovenzi Giacomino di Pignataro M. , De Maio Mario di Capua, Carusone Pietro di Casigliano, Riccardo Femiano di Santa Maria a Vico, Chirico Biagio, Izzo Giovanni, Izzo Vincenzo, Prata Giuseppe quest’ultimi tutti di Castel Morrone. Mentre per quanto riguarda i campioni dei Sigg.ri De Maio Mario di Capua, Gentile Vincenzo e Papa Raffaele di Castel Morrone, sono stati riscontrati lievi difetti, ritenuti di entità tale da non compromettere completamente la qualità dell’olio, pertanto, si è deciso di proporli comunque alla selezione finale che si terrà, come da regolamento, l’8/04 p.v. (oggi per chi legge) alle ore 16.30 a Camigliano, in occasione del Convegno “Olivicoltura e Biodiversità” promosso dal “nodo” delle condotte Slow food di Caserta, relatori il Prof. Claudio Di Vaio della Facoltà di Agraria di Portici, Leandro La Manna, Funzionario STAPA CePICA Caserta, Francesco Marconi, Fiduciario Slow Food Caserta e Nicola Sorbo, Fiduciario Slow Food Volturno, con la partecipazione dell’assessore provinciale all’Agricoltura , Ettore Corvino. Il concorso, riservato agli olivicoltori amatoriali, è stato promosso dalle condotte Slow Food di Caserta, Massico – Roccamonfina, Matese e Volturno, con il patrocinio della Regione Campania, STAPA-CePICA di Caserta, dell’Assessorato Provinciale all’Agricoltura e dal Comune di Camigliano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©