Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Dopo 15 anni di attesa non si vuole più tacere

''Lsu, legalizziamoli'', l'invito dei sindacati


.

''Lsu, legalizziamoli'', l'invito dei sindacati
23/09/2010, 14:09

Gianni Nughes e Carlo D’Andrea, segretari delle sigle sindacali CGIL e CISL hanno tenuto stamattina una conferenza stampa chiedendo alle istituzioni di “legalizzare” i lavoratori Socialmente Utili, i meglio conosciuti LSU. Lunedì 27 settembre saranno presenti ad un incontro con il sindaco Jervolino alla quale chiederanno di chiudere nel migliore dei modi il suo mandato concedendo ciò che è stato promesso negli anni, come la stabilizzazione degli LSU.
“Siamo stanchi di assistere a clientelismi- hanno commentato i sindacalisti- in questo comune parenti ed amici sono i super favoriti. In Regione esistono 27 milioni di euro da impiegare per la stabilizzazione del personale LSU, siamo stanchi di gare e palliativi. Questi lavoratori da quindici anni offrono il loro servizio in settori vitali per la macchina comunale. Senza di essi si fermerebbe qualche meccanismo d’importanza primaria”
Una sfida che parte da lontano ma decisa ad andare anche oltre se durante l’incontro del 27 settembre non ci saranno risposte concrete.
Pino Dardano- LSU, ha parlato in rappresentanza della categoria: “I tempi sono ormai maturi, chi non risponderà alle nostre esigenze dovrà assumersi le responsabilità di qualsiasi conseguenza. Il comune sia più attento alle Società partecipate dove esistono delle commesse destinate proprio alle categorie LSU. Esistono le forme per stabilizzarci. Uscisse fuori la volontà di farlo”.
Non mollano la presa, loro, i lavoratori socialmente utili, forza impiegata “al nero” dal comune, così come gli stessi sindacati specificano.
Ora chiedono un diritto. Quello di essere legalizzati, in tutti i campi di competenza, dopo una vita spesa al servizio del Comune.

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©