Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Visite guidate e quattro corse speciali della Clp Trasporti

Lunedì in albis, Belvedere di San Leucio aperto ai visitatori

Biglietto ridotto e sconti nei ristoranti del borgo antico

.

Lunedì in albis, Belvedere di San Leucio aperto ai visitatori
30/03/2013, 10:27

 

CASERTA - Per la prima volta dalla sua istituzione, il Museo della Seta del Belvedere di San Leucio aprirà al pubblico nel giorno di Pasquetta, dalle ore 9 alle ore 13, con l’iniziativa “Lunedì dell’Angelo al Real Museo”. Il progetto nasce su proposta dei dipendenti dell’Ufficio del Belvedere che, benché in numero ridotto, si sono resi disponibili ad organizzare e gestire una giornata nella circostanza dell'abituale chiusura dei grandi monumenti casertani. "Un'idea - dice il sindaco - che è la testimonianza di quanto può cominciare ad essere fatto per promuovere il Real Sito e che è cresciuta con il passare dei giorni. Il Belvedere, dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, è un bene ancora poco conosciuto dagli stessi casertani, ma dalla storia affascinante. Auspico che questa giornata possa diventare l'occasione in cui i casertani si riappropriano della storia comune imparando a conoscere e ad amare un luogo unico al mondo. Gli esercizi pubblici della ristorazione della zona si sono dimostrati interessati a formulare un'offerta specifica per questa giornata, un passo avanti esemplare anche per il comparto produttivo che si afferma come protagonista del fare". Il Belvedere è un monumentale Palazzo Reale e nel contempo una manifattura serica a ciclo completo, il primo luogo nella storia che un sovrano condivise con il suo popolo, un luogo dove tutto era predisposto per realizzare dei preziosi drappi di seta, partendo da un piccolo bozzolo. Vi si tessevano tessuti per tappezzerie, tendaggi e coperte, utilizzando tutti gli attrezzi e i macchinari che ancora oggi sono conservati all’interno delle Sale della Seta. Ogni ora, a partire dal via dell'iniziativa, le guide specializzate accompagneranno i visitatori lungo il percorso che si snoda attraverso la sezione di archeologia industriale, gli Appartamenti Reali e i Giardini, raccontando la storia, la tradizione, l’arte e le curiosità di quella che era una delle fabbriche più importanti del regno borbonico. L'attività sarà svolta innanzitutto sulla scorta della prenotazione obbligatoria, che ne consentirà una migliore organizzazione ma l'iniziativa sarà finalizzata alla massima fruizione del bene, anche al servizio di quanti arriveranno ai cancelli senza prenotazione. Per l'occasione, il Belvedere assicura una promozione anche nell'ambito dei prezzi. I bonus della giornata saranno un biglietto ridotto per tutti gli adulti: 4 euro a persona (con visita guidata in italiano o in inglese, previa prenotazione) e l'ingresso gratuito per i bambini fino a 10 anni. Lunedì la Clp Trasporti, su richiesta dell'Amministrazione, assicurerà 4 corse speciali, a partire dalle ore 8.30 (e poi alle ore 9.30, 10.30, 11.30) con partenza di un bus da piazza Vanvitelli. Il giorno successivo, martedì 2 aprile, il Reale Belvedere resterà comunque aperto ai visitatori, dalle ore 9.00 alle ore 17.00, non osservando l'abituale chiusura del martedì.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©