Provincia / Caserta

Commenta Stampa

I malviventi hanno aperto il fuoco all'arrivo dei militari

Maddaloni, rapina con sparatoria: muore carabiniere 27enne

Anche Polizia collabora a ricerche due banditi in fuga

Maddaloni, rapina con sparatoria: muore carabiniere 27enne
27/04/2013, 21:38

MADDALONI - Il carabiniere ucciso nel conflitto a fuoco a Maddaloni e il suo collega rimasto ferito erano in pattuglia nelle strade di Maddaloni, quando a un certo punto è scattato l'allarme: in una gioielleria era in atto una rapina. La pattuglia non ha perso tempo ed è subito corsa in via Ponte Carolino. Appena l'Alfa dei militari è giunta davanti al negozio "Ogm Momenti Preziosi", i banditi, quattro, che non avevano ancora consumato la rapina, hanno aperto il fuoco sui carabinieri. L'appuntato Tiziano Della Ratta è morto subito, il collega maresciallo, Domenico Trombetta, di Marcianise, è rimasto ferito. I militari hanno risposto al fuoco ferendo due dei quattro malviventi, che sono poi stati arrestati. Il carabiniere ferito è stato trasportato all'ospedale di Maddaloni per le cure del caso. I due banditi rimasti probabilmente illesi sono fuggiti a bordo di una Fiat Uno bianca. Subito è scattato l'allarme in caserma e poi al comando provinciale di Caserta. Maddaloni, in pochi minuti, è diventata una città presidiata dalle forze dell'ordine. Chiusi tutti i varchi di ingresso della popolosa cittadina, dove molto forte è la presenza non solo della criminalità comune ma anche di quella camorristica. I due banditi feriti sono stati portati uno all'ospedale di Maddaloni e l'altro a quello di Caserta. Sono entrambi italiani. Si trovano piantonati in corsia dai colleghi dell'appuntato Della Ratta. Un elicottero sta sorvolando tutto il casertano per dare una mano ai carabinieri che stanno setecciando palmo palmo strade e abitazioni di pregiudicati, che potrebbero avere dato ospitalità ai due fuggitivi. Le operazioni sono state coordinate dal comandante provinciale dei carabinieri di Caserta, colonnello Giancarlo Scafuri. Il giovane carabiniere Tiziano Della Ratta, 27enne, lascia la moglie ed un figlio di appena otto mesi. "In questa dolorosa circostanza, desidero esprimere all'Arma dei Carabinieri sentimenti di solidarietà, di vicinanza e di apprezzamento per il costante prezioso impegno a tutela della sicurezza dei cittadini". Così il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel messaggio inviato al Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri, generale Leonardo Gallitelli. "La prego di rendersi interprete presso la moglie e i famigliari della vittima - conclude il Capo dello Stato - delle espressioni della mia commossa partecipazione al loro cordoglio e dei migliori auguri di pronta guarigione per il militare ferito". 

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©