Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

Maione (Fli): “i comuni flegrei siano contrari all’accordo di programma per la discarica al Castagnaro”


Maione (Fli): “i comuni flegrei siano contrari all’accordo di programma per la discarica al Castagnaro”
21/02/2012, 15:02

“I Consigli comunali di Bacoli, Monte di Procida e Quarto, luogo della democrazia e della sovranità popolare, siano l’espressione dei Campi Flegrei, della vocazione turistica, ambientale e paesaggistica di questa terra, della voce e volontà dei suoi abitanti. I sindaci di Bacoli, Monte di Procida e Quarto dicano fermamente NO all’Accordo di Programma. Questo se approvato sancirebbe la creazione della discarica nella Cava del Castagnaro. Continuino la lotta”
Lo ha dichiarato il vice coordinatore regionale di Futuro e Libertà, l’onorevole Francesco Maione.
“Piuttosto- ha continuato- si chiedano contributi per realizzare un vero ciclo dei rifiuti e rendere l’area flegrea autonoma. Non si può esprimere condivisione ad uno schema così come è stato pensato dalla Provincia di Napoli e dalla Regione Campania, per la costituzione di un’area domitio-flegrea con uno sversatoio in un sito naturale”.
L’onorevole Maione ha poi aggiunto: “Ci saremmo aspettati dalle Istituzioni un intervento energico di risanamento ambientale in un'area dal punto di vista paesaggistico e naturalistico tra le più conosciute al mondo. Il mancato funzionamento del depuratore di Cuma con il suo persistente inquinamento, l'avvelenamento delle falde acquifere sottostanti l'area dei Pisani mai bonificata, sono già una mortificazione per questa terra. E' singolare come da un lato si annuncino interventi cospicui sui laghi flegrei, attraverso grandi progetti europei, con l'impiego di risorse straordinarie, dall'altro si assista all'individuazione di una discarica in una zona ricadente ai confini delle aree protette dal Parco Regionale dei Campi Flegrei. Siano i Consigli comunali coesi e sicuri nell’esprimere il proprio diniego alla possibilità di un ulteriore scempio ambientale”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©