Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Marcianise, De Angelis : " Ai consigli comunali itineranti parlano i cittadini"


Marcianise, De Angelis : ' Ai consigli comunali itineranti parlano i cittadini'
29/05/2013, 16:29

Marcianise. “Con me il Comune tornerà ad essere dei Marcianisani”. Ad annunciarlo Antonio De Angelis, candidato sindaco del centro destra.

“Sono convinto –continua De Angelis- che i consigli comunali rappresentino, se ben valorizzati, un momento di confronto reale tra i cittadini e le istituzioni al loro servizio. Per questo all’assise di insediamento, con me come sindaco, ne seguiranno altre itineranti, che faranno tappa nei quartieri della città”.

Attraverso questa iniziativa, il medico neurologo, in concordia con i principi guida che ha professato finora,  intende rendere maggiormente immediato il rapporto cittadini- istituzioni.

“L’ordine del giorno di tali pubbliche assemblee – continua il candidato del centro destra-  sarà costituito dai quesiti e dalle proposte che i residenti dei rioni, interessati dal progetto, avranno fatto precedentemente pervenire al Comune. Le loro istanze saranno presentate dai consiglieri comunali. Sarà altresì previsto uno spazio per l’intervento diretto dei cittadini.  In questo modo conosceremo a fondo i problemi del territorio attraverso le esperienze quotidiane di chi lo abita. Solo così riusciremo a dare risposte immediate e soluzioni mirate ai piccoli grandi disagi che attanagliano Marcianise”.

I civici consessi itineranti rappresentano un’innovazione ideologica prima che pratica.

“Non si può pensare – continua De Angelis-  di lavorare per Marcianise restandone separati, chiusi costantemente tra le quattro mura del palazzo comunale. I sostenitori della mia avversa parte sono infatti abituati ad usare i consigli comunali solo per cantarsela e  per suonarsela, per dare vita a giochini politici che nulla hanno mai avuto a che vedere con il benessere della città. Io invece voglio scendere per strada e voglio restituire ai cittadini gli strumenti che appartengono loro, affinché tutti possano contribuire a costruire con me la città che sognano”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©