Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Amministrative in calendario per il 26 ed il 27 maggio

Marcianise e Maddaloni al voto, impazza il toto-candidati

Riflettori puntati sul risultato delle elezioni politiche

.

Marcianise e Maddaloni al voto, impazza il toto-candidati
26/01/2013, 11:00

CASERTA - Oltre alle politiche, in provincia di Caserta i partiti stanno già affilando le armi in vista della tornata elettorale delle amministrative, in calendario per la fine di maggio; il 26 ed il 27 per la precisione. Tra i comuni principali che vanno al voto ci sono Marcianise e Maddaloni. Per quanto concerne il primo, le trattative sono ancora in alto mare. Non a caso, eccezion fatta per il Partito Democratico, che ha deciso di puntare sull’ex sindaco Filippo Fecondo, gli altri partiti, ed in modo particolare il Pdl, ancora non hanno deciso quali candidature mettere in campo. Fecondo, già sindaco per due mandati, si dovrebbe ripresentare sostenuto almeno da due liste: quella del Pd, naturalmente, ed una lista civica con rappresentanti delle associazioni e della società civile. Quanto alla possibilità di compattare sul nome di Fecondo  tutte le anime del centrosinistra, i tempi sembrano ancora prematuri. E non è un mistero che una fetta degli alleati, Sel innanzitutto, non veda di buon occhio il ritorno in campo di Fecondo. In fermento, per la verità, l’area di centro anche se, allo stato, tutte le energie sono indirizzate in un’unica direzione: sostenere la candidatura di Gianpiero Zinzi alla Camera, nel collegio Campania 2 appunto. Sul fronte del centrodestra, a Marcianise, come del resto anche negli altri comuni al voto, la confusione regna sovrana. Complice anche il ridimensionamento di alcuni referenti regionali e provinciali, che ha reso il quadro ancora più complicato. Tra i possibili candidati a sindaco, per Marcianise, circolano i nomi dell’ex vice sindaco Angelo Pezzella e del medico Gaetano Moretta. Così come prende corpo l’idea di una federazione di tutte le anime del centrodestra, con candidato a sindaco Gerardo Trombetta, leader dei Popolari Liberali. Da Marcianise a Maddaloni, con l’ex sottosegretario, nonché ex sindaco, Gaetano Pascarella (del Pd) che mette la parola fine alle voci che lo volevano, a tutti i costi, in campo per la corsa alle Comunali. “Non sarò io il candidato a sindaco” ammette Pascarella. E si fa strada, o almeno così sembra, l’ipotesi delle primarie di partito o, meglio ancora, di coalizione. Sul fronte del centrodestra, solo una girandola di nomi, ma nulla di concreto. L’unica cosa certa è che Andrea De Filippo e Gaetano Di Nuzzo saranno i candidati a sindaco, rispettivamente, della lista “Maddaloni nel Cuore” e “Maddaloni torna”.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©