Provincia / Area Flegrea

Commenta Stampa

L'ordinanza che vieta nuotate e tuffi

Mare: Pozzuoli non è balneabile


Mare: Pozzuoli non è balneabile
01/07/2010, 15:07

POZZUOLI - Tanto mare senza poter fare i bagni. Solo da guardare!
E' quanto ha deciso il comune di Pozzuoli,  per la litoranea di propria competenza. 
L'ente flegreo ha imposto il suo divieto: la cittadinanza non potrà andare in spiaggia e tuffarsi sui lidi del proprio territorio. Licola, mare altezza ex macello, insenatura Rione Terra, spiaggia libera del Lungomare Sandro Pertini, area portuale dal Molo Caligoliano allo stabilimento Pirelli. Sono questi i cinque posti dove i bagnanti non potranno godere del mare. Si tratta degli stessi luoghi già elencati dalla Regione Campania a fine gennaio di quest'anno, in seguito al rilievo di sostanze chimiche e fisiche presenti nelle acque, che portarono la giunta superiore ad imporre il divieto di balneazione. Lo stesso ora riproposto dal commissario.
I tratti in questioni non sono nuovi alla presenza, negli anni passati di scarichi fognari e di scarichi del depuratore di Cuma.
Una decisione che potrebbe portare ad un monitoraggio migliore anche delle spiagge pubbliche di via Napoli (le quali rientrano nel divieto), dove negli ultimi giorni si sta assistendo a situazioni di vandalismo nei bagni, e di sfruttamento delle fontane da parte di privati.
Ben presto potrebbero arrivare i cartelli, utili a rendere noto il divieto agli avventori, e le eventuali sanzioni per i trasgressori. Il litorale flegreo, puteolano in particolare in questo caso, non è nuovo a tali notizie. Infatti, oltre al provvedimento della Regione del mese di gennaio, nel mese di maggio arrivò anche la tanto temuta "maglia nera". Lo ammise l'Arpac. Sono circa tredici, in totale, i chilometri di costa dove è vietato il bagno nell’area domiziana-flegrea: da Bagnoli a Licola. Ingenti i danni causati al settore balneare, che sperava almeno in questa nuova stagione di riprendere il proprio percorso, rovinato dallo scempio del depuratore cumano giusto un anno fa. Ma con dati alla mano nulla è migliorato, nulla è cambiato per poter permettere il bagno.

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©