Provincia / Torre del Greco

Commenta Stampa

Si attendono novità per metà settimana

Maresca: intesa con Calabrò, ma si resta sull'attenti

Ieri conferenza del Pro Maresca. Avanti con la battaglia

Maresca: intesa con Calabrò, ma si resta sull'attenti
05/03/2011, 11:03

TORRE DEL GRECO - Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. Negli ultimi anni sono state fin troppe le promesse e le conferme arrivate in merito all’ospedale Maresca. Oramai non ci si fida più di nessuno, e per questo, seppur con qualche conferma tra le mani, il comitato Pro Maresca continua la sua battaglia contro il decreto regionale che avvicina la chiusura del presidio ospedaliero di via Montedoro. Questa è al momento l’unica certezza discussa nel’incontro avvenuto nelle sale della Chiesa Spitiro Santo di Torre del Greco. L’incontro con Calabrò dell’inizio settimana ha portato l’ennesima promessa istituzionale. L’ospedale, il suo pronto soccorso ed il reparto di gastroenterologia rimarranno aperti e funzionanti al Maresca per almeno altri 12 mesi. Non una vittoria, secondo i manifestanti, ma senz’altro un punto di partenza. Con Calabrò c'è stata una seria intesa verbale, che vale certamente tanto. Ma se lo stesso non verrà a breve riportato in una delibera regionale varrà quanto aria fritta. Per questo il comitato Pro Maresca resta sull’attenti. Per ora si incassa il parere del delegato alla Sanità per la Regione Campania, ma si resta vigili sul da farsi. La promessa fatta a se stessi è quella di monitorare la situazione passo dopo passo, e valutare giorno per giorno quale strada intraprendere. Si spera, mai più quella della protesta.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©