Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Marino, a Tredici un polo tecnologico sanitario che non inquini


Marino, a Tredici un polo tecnologico sanitario che non inquini
15/03/2011, 14:03

“La realizzazione del Piano di insediamenti produttivi nella frazione di Tredici non deve avere come sbocco l’insediamento di attività inquinanti. La mia convinzione è che lì si debba realizzare un polo tecnologico sanitario, all’interno dell’area Pip adiacente al Policlinico, senza la presenza di industrie insalubri”. La proposta sul futuro dell’area Pip di Caserta arriva da Carlo Marino. “E proprio lì – aggiunge – vanno individuate funzioni speciali per la città nell’area sud-est. Tutte iniziative che devono essere tese a supportare la nascita del Policlinico, mettendo in cantiere quei servizi fondamentali perché non resti una cattedrale nel deserto. È vero, i ritardi nei lavori sono allarmanti e non si vede via d’uscita: ho scritto più volte che il Policlinico è emblema del fallimento della politica e delle istituzioni e anche simbolo dello scarso peso specifico della classe dirigente del nostro territorio. Ma sul Policlinico si decide la futura identità di Caserta e la partita va ancora giocata”. Il candidato sindaco spiega: “Ho ricevuto con piacere la lettera di un amico da sempre impegnato in politica e le sue considerazioni mi confermano l’attenzione che c’è in città sulla direzione dello sviluppo che deve prendere Caserta. Le sue richieste sono precise: fare chiarezza sulla destinazione dei terreni che si vogliono espropriare per il piano Pip adiacenti al Policlinico e alle abitazioni della piccola frazione di Tredici; conoscere, alla luce del progetto del Policlinico, quali intenzioni abbiano coloro che vogliono espropriare questa preziosa area agricola; accertare quali attività risultino compatibili con l’area ospedaliera del Policlinico e la frazione di Tredici e quanti giovani del posto potrebbero trovare occupazione; evitare infine che questi terreni vengano concessi a speculazioni. Una serie di richieste, dunque, a tutela di Tredici”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©