Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Marino: “ecco il vero volto del PDL, noi unica novità per Caserta”


Marino: “ecco il vero volto del PDL, noi unica novità per Caserta”
07/04/2011, 10:04

“Finalmente Pio Del Gaudio e il centrodestra hanno gettato la maschera. L’accordo che in queste ore stanno sancendo Del Gaudio e Polverino con l’ex direttore generale Andrisani e gli ex assessori della giunta Petteruti, Esposito, Casella e Fierro svela il vero progetto messo in campo dal Pdl, quello dell’intesa con il sindaco uscente e della continuità con la parte peggiore dell’amministrazione Petteruti, di cui Del Gaudio e il Pdl sono gli unici e degni eredi”. Il candidato sindaco del centrosinistra, Carlo Marino, commenta così l’alleanza tra il Pdl e il gruppo di ex petterutiani.
“L’equazione Del Gaudio-Petteruti è ormai chiara. Il centrosinistra – riprende Marino – ha scelto nei fatti l’unica vera discontinuità e io, come candidato sindaco, porterò avanti il mio progetto di rinnovamento, perché Caserta ha bisogno di aria nuova”.
Il deputato del Pd, Stefano Graziano, aggiunge: “L’avevamo previsto, siamo di fronte a un grave episodio di basso trasformismo, che si tradurrà in un vero e proprio boomerang contro il centrodestra: tutti i casertani ora hanno chiara la differenza fra il centrosinistra unito sulle cose da fare per il bene della città e un centrodestra che arruola i soliti vecchi nomi, secondo l’unico metodo che conoscono, quello degli interessi personali”.
Per l’onorevole Pina Picierno, “il candidato sindaco Pio Del Gaudio si dimostra un comprimario che non conta nulla e si rende artefice di scelte che offendono l’intelligenza dei cittadini. Ma Caserta deve dire no a un candidato sindaco che prima critica, solo a parole, l’amministrazione uscente e poi si allea con chi di quella stagione è stato esponente di spicco”.
Il commissario provinciale del Pd, Ciro Cacciola, sottolinea: “Nel Pd non potevano trovare spazio, e infatti non l’hanno mai avuto, persone che sono pronte a fare a ogni giro il salto della quaglia in base alle convenienze del momento: è questo lo spettacolo triste a cui stiamo assistendo. Uno spettacolo indecente di trasformismo, a cui i cittadini perbene di Caserta si ribellano e chiedono conto. Di politica non c’è nulla in questa intesa, solo la fame di interesse e l’incapacità di mantenere un minimo di dignità da parte di questi personaggi che si qualificano da soli. Il centrosinistra invece sta dimostrando maturità e coerenza, siamo impegnati in un chiaro processo di rinnovamento in cui non c’è posto per chi ha fallito. Il centrodestra ha sancito invece che chi ha fallito può stare tranquillamente con loro”.
Il segretario cittadino del Pd, Mauro Desiderio, rimarca: “Ora chiedo una sola cosa al centrodestra e a Del Gaudio: non parlino più di programmi, di coerenza, di etica, di rinnovamento. Non ne hanno i titoli, perché i fatti dimostrano tutta la loro inadeguatezza. Il centrodestra è pronto a tutto pur di andare a occupare poltrone, ma almeno non prendano più in giro i casertani”.
Biagio Napolano di Sel conclude: “Sorprende anche il silenzio imbarazzante dell’Udc, che ha ormai sancito l’accordo con il Pdl. Anche loro hanno stretto un asse di ferro con Petteruti e non possono parlare. Se l’Udc ha ancora dignità politica abbandoni il Pdl e corra da sola alle prossime comunali di Caserta”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©