Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Nell'ambito dell'operazione 'Golden cars' della Finanza

Maxi frode da 5 milioni di euro, sequestrate 40 auto e 2 moto

Cinque persone denunciate alla Procura della Repubblica

.

Maxi frode da 5 milioni di euro, sequestrate 40 auto e 2 moto
06/12/2012, 13:33

PIEDIMONTE MATESE - Maxifrode fiscale scovata nel Casertano dalla Guardia di Finanza di Piedimonte Matese. Sequestrati oltre 2 milioni di euro di patrimoni illeciti a tre imprese del settore del commercio delle auto. Cinque i responsabili denunciati alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere mentre sotto sequestro sono finite 40 autovetture, 2 moto e oltre 14 conti correnti. Contestualmente alle verifiche fiscali, i finanzieri hanno portato a termine anche un’articolata indagine di Polizia Giudiziaria su delega della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere nel settore dell’Iva intracomunitaria. Le tre società infatti acquistavano le automobili dalla Germania e successivamente, evitando di farle risultare dalla loro contabilità, le rivendevano sul mercato nazionale in evasione delle imposte. Tali condotte fraudolente, cosiddette “operazioni conduit” o “frodi carosello”, consentivano agli operatori economici di sfruttare a proprio vantaggio le previsioni normative in materia di Iva e di collocare le auto sul mercato nazionale a prezzi probabilmente inferiori a quelli di mercato, in quanto omettevano di versare all’erario l’imposta sul valore aggiunto e, inoltre, non dichiaravano i proventi derivanti dal commercio degli autoveicoli, tralasciando l’adempimento di qualsiasi obbligo fiscale. L’attività si è conclusa con l’accertamento di una evasione di Iva di circa 2 milioni di euro, nonché ricavi sottratti a tassazione per oltre 5 milioni di euro.

Commenta Stampa
di Daniela Volpecina
Riproduzione riservata ©