Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Melito: i commercianti di via Casamartino proclamano la serrata dopo il crollo del 24 dicembre


Melito: i commercianti di via Casamartino proclamano la serrata dopo il crollo del 24 dicembre
12/01/2012, 12:01


MELITO DI NAPOLI - “Da lunedì 16 gennaio gli esercizi commerciali di via Casamartino attueranno la serrata ad oltranza, per protestare nei confronti di un immobilismo che sta strangolando un’arteria fondamentale per il commercio cittadino, in seguito alla chiusura al traffico causata dal crollo avvenuto il 24 dicembre”. Lo ha detto Antonio Papa, presidente dell’Ascom Melito, che fa riferimento alla Confcommercio della Provincia di Napoli, presieduta Pietro Russo. “La chiusura al traffico di questa importante arteria sta comportando serie ripercussioni su tutta la viabilità cittadina e in particolar modo sui circa trenta esercizi commerciali presenti nella strada, che hanno registrato in queste settimane intercorse dalla chiusura un calo delle vendite anche del 50%, in un momento delicato come quello dell’Epifania. Già lo scorso 28 dicembre – ha spiegato Papa – abbiamo sollecitato un intervento, a causa dell’assoluta mancanza di concertazione con le parti del territorio interessate da tale evento”.
“Chiediamo – ha ribadito il numero uno dell’Ascom di Melito – l’apertura del doppio senso di circolazione del tratto fino all’incrocio con via Carlo Alberto dalla Chiesa, come d’altra parte avvenne in via temporanea già in occasione di un precedente crollo nel 2003. Non essendo ancora pervenuto alcun riscontro, a causa dello stato di abbandono in cui versano gli operatori del settore, non esiste alternativa allo stato di agitazione del comparto, che si ritroverà il 16 gennaio alle ore 9.00 all’angolo di via Casamartino per una assemblea pubblica. Abbiamo chiesto al Prefetto di Napoli Andrea De Martino e alle istituzioni della città dell'area a Nord del capoluogo di intervenire urgentemente”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©