Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Miseno, Verdi: "Anche il filo spinato viene utilizzato per recintare le spiagge pubbliche"


Miseno, Verdi: 'Anche il filo spinato viene utilizzato per recintare le spiagge pubbliche'
23/01/2012, 16:01

"Anche il filo spinato viene utilizzato per recintare le spiagge pubbliche date in gestione ai privati nel comune di Bacoli. Una scena da guerra. Uno sconcio tollerato dallo stesso Sindaco che ha difeso senza remore l'abusivismo nel suo comune". Lo denunciano con delle foto shock il Commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli insieme all'associazione Freebacoli.

"Le nostre foto denunciano a che livello di degrado civile si sia arrivati nel territorio flegreo con un atto tra l'altro palesemente illegale - continua Borrelli -. Se il comune non farà urgentemente rimuovere il filo spinato su cui le persone ed in particolare i bambini possono ferirsi gravemente o gli animali rimanere incastrati lo andremo a distruggere noi con delle tenaglie dopo aver sporto denuncia alle autorità preposte: é ora di ribellarsi a questo stato delle cose e rivendicare i nostri diritti".

"Questo è il segnale di come le nostre spiagge, un bene comune e collettivo a cui dovrebbe essere permesso l'accesso a tutti i cittadini, non solo siano state privatizzate ma addirittura militarizzate". Aggiunge il Presidente Nazionale dei Verdi Angelo Bonelli che conclude: "Siamo pronti a presentare un esposto contro quella che appare come una illegalità evidente oltre che una violenza inaudita nei confronti dei cittadini che vogliono accedere alla spiaggia di Miseno".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©