Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Mugnano di Napoli, Approvate modifiche ai regolamenti tributi


Mugnano di Napoli, Approvate modifiche ai regolamenti tributi
22/03/2011, 15:03

Si è aperto con l'omaggio alle vittime delle mafie ed un minuto di silenzio il Consiglio comunale di ieri a Mugnano. Dopo la lettura dei nomi effettuata dal Presidente Mastromo, come consuetudine in questo mese dell'Unità, è stato suonato l'Inno nazionale. Prima di aprire i lavori lo stesso Presidente ha passato la parola al Segretario comunale Ciro Scongnamiglio che il prossimo 31 marzo dopo più di vent'anni alla guida dell'Ente lascerà il Comune per la meritata pensione. Votata la presa d'atto del recupero della settima sede farmaceutica, che sarà a carattere comunale Approvate rilevanti modifiche a vari regolamenti tributari. Per quanto concerne l'ICI i discendenti diretti, ovvero i figli che occupano case di proprietà dei genitori, non dovranno più, per avere le agevolazioni come prima casa, stipulare un contratto di comodato d'uso ma basterà loro produrre una autocertificazione. Risparmiando così le spese di registrazione di 200 euro. Aumentate le possibilità di risparmio sulla TARSU, la tassa sui rifiuti, per le fasce deboli: le famiglie nel cui nucleo c'è un diversamente abile avranno le agevolazioni con reddito ISEE sino a 7500 euro, prima il limite era 5000 euro. Le fasce per i nuclei disagiati passano da 2500 a 5000 e da 5000 a 7500. Chi vive da solo in casa avrà diritto a risparmiare il 33%. "Siamo soddisfatti di queste misure - ha dichiarato il Vice Sindaco Micillo, Assessore al Ramo - con questi accorgimenti daremo a molti più residenti la possibilità di avere tariffe più vantaggiose, allo stesso tempo aumenteremo i controlli per smascherare gli impostori." E' stato rinviato il regolamento sulle imposte sulla pubblicità per esaminare un emendamento proposto dal Consigliere Savanelli. Rinviati anche i punti sulla 328 alla prossima seduta che dovrebbe tenersi nei prossimi giorni. Il Consigliere Romualdo in apertura di seduta ha informato il Consiglio della sua ennesima visita all'invaso di Chiaiano e si è detto molto preoccupato di quanto la Magistratura sta scoprendo rendendo reali le preoccupazioni dei comitati. Durante la votazioni sui regolamenti ici, tarsu e pubbliche affisioni hanno abbandonato l'aula i Capigruppo Sarnataro (PD), Massarelli (Civica) e Cardone (PDL): "Siamo usciti - ha chiarito Sarnataro - in quanto a nostro avviso gli atti presentati sono stati stravolti rispetto alle discussioni effettuate in Commissione mortificando il ruolo delle stesse". E' stato inoltre eletto Vice Presidente del Consiglio in quota minoranza Mario Mauriello (Gruppo Misto).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©