Provincia / Avellino

Commenta Stampa

Il fatto risale al settembre dello scorso anno

Muore all’ospedale Moscati: cinque medici rinviati a giudizio


Muore all’ospedale Moscati: cinque medici rinviati a giudizio
07/06/2012, 22:06

AVELLINO – Cinque medici sono stati rinviati a giudizio, in seguito al decesso di Antonio Buonanno, 50 anni, originario di Avellino. L’uomo, lo scorso 22 settembre fu ricoverato al Moscati perché accusava forti dolori alla testa e allo stomaco. Da una prima diagnosi non emerse niente di preoccupante, tanto che il 50enne fu subito dimesso. Due giorni dopo però, l’uomo tornò in ospedale accusando gli stessi atroci dolori che l’avevano spinto a recarsi alla Città ospedaliera di Avellino. Dopo che i medici gli prestarono le cure necessarie, Buonanno fu nuovamente rispedito a casa ma dopo due mesi morì.  Dopo due mesi però l’uomo morì e i familiari denunciarono il caso alla Procura, dal momento che ritengono che la morte del loro caro sia legata al ricovero in ospedale.
Oggi – davanti al giudice Sicuranza – si è svolta l’udienza gup e sette medici sono sotto inchiesta, di cui cinque rinviati a giudizio.
Per i medici Maddalena Vitagliano e Felice Mariani, il giudice ha accolto ha accolto la tesi difensiva dei legali di entrambi, in cui si presentava al gup la totale professionalità dei due medici, avendo effettuato la diagnosi in modo corretto.
La famiglia Buonanno, in particolare la madre, il padre e il fratello si sono costituiti parte civile.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©