Provincia / Napoli

Commenta Stampa

In via di chiusura Chiaiano, non ci sono alternative

Napoli ancora alle prese con i cumuli di rifiuti


Napoli ancora alle prese con i cumuli di rifiuti
26/03/2011, 17:03

NAPOLI - E siamo di nuovo punto e a capo. Ormai la discarica di Chiaiano è satura e può accettare solo un centinaio di tonnellate di rifiuti al giorno per un paio di mesi, prima di essere chiusa. Anche tralasciando il disastro che sta facendo il percolato di questa discarica - che non è stata impermeabilizzata, come sapevano tutti tranne le autorità preposte al controllo - che cola nel sottosuolo di Napoli, resta il fatto che non c'è un sito alternativo dove scaricare i rifiuti. Per ora l'accumulo è graduale e concentrato nelle zone periferiche della città, ma di tempo per trovare una nuova discarica non en rimane molto. Doveva essere compito della Provincia, ma la giunta di centrodestra, guidata da Luigi Cesaro (Pdl) finora ha brillato per la sua inerzia e la sua assenza. Si dovevano trovare quattro siti nella provincia di Napoli da adibire a discarica, ma finora non è stato trovato nulla.
E a complicare le cose è iniziata la primavera, Tempo un mesetto e poco più e la temperatura di giorno comincerà a superare i 20 gradi. Qualcuno vuol provare ad immaginare che può succedere a quella temperatura, con i cumuli di immondizia per le strade?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©