Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Napoli: CasaPound incappuccia i parchimetri del Vomero

'Le strisce blu sono usura'

Napoli: CasaPound incappuccia i parchimetri del Vomero
04/10/2013, 11:33

NAPOLI - Parchimetri incappucciati al Vomero contro le strisce blu, ''usura per i cittadini e pizzo per i negozianti”. 
E' l'azione messa a segno nella notte a Napoli dai militanti di CasaPound Italia Napoli, che hanno affisso anche numerosi volantini con la scritta “Strisce blu sono illegali”.
“A Napoli sono sempre di più le zone di parcheggio a pagamento - spiega Giuseppe Savuto, responsabile provinciale di Cpi Napoli -; una scelta vergognosa da parte del Comune, che impone un ingiusto balzello al cittadino, speculando tra l'altro sulla creazione di aree di posteggio a pagamento che nella maggioranza dei casi sono illegittime. Secondo il Regolamento attuativo del codice della strada (DPR 495/1992, art.141), infatti, i margini della carreggiata devono essere segnalati con strisce di colore bianco e quel che ne risulta è che le strisce blu, in gran parte delle nostre città, sono realizzate all'interno della carreggiata, e perciò vanno eliminate”.
“La nostra azione – continua Savuto - ha l’obiettivo di informare i cittadini sull’illegittimità delle strisce blu, ribadendo ancora una volta che l’unica intenzione del Comune è quella di fare cassa, gravando (inutile a dirsi) con un’ennesima tassa sulle tasche dei cittadini e dei commercianti, di cui ha già peraltro abbondantemente e ripetutamente tradito fiducia e aspettative''. 
''Le strisce blu inoltre inibiscono, di fatto, la sosta veloce e quindi la dinamica fruibilità dei servizi offerti dagli esercenti del centro con duplice danno per commercianti e cittadini - sottolinea Savuto -, ed è per questo la giusta soluzione potrebbe essere la trasformazione di tutti i posteggi del centro in parcheggi gratuiti per le soste brevi, il che sarebbe anche un giusto compromesso per evitare la sosta selvaggia”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©