Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Napoli e provincia, controlli dei carabinieri: arresti, denunce, armi e stupefacenti sequestrati


Napoli e provincia, controlli dei carabinieri: arresti, denunce, armi e stupefacenti sequestrati
23/11/2013, 12:03

NAPOLI - I carabinieri del comando provinciale di Napoli hanno eseguito controlli, nell’area cittadina e in tutta la provincia, per contrastare l’operato di bande e gruppi criminali spesso armati, che si muovono sul territorio per commettere reati contro la persona e il patrimonio e diverse operazioni sono in corso, in particolare:
- a Melito di Napoli i carabinieri della locale tenenza insieme al battaglione Campania, su via Orefice, in un appartamento abbandonato al piano terra, hanno rinvenuto 2 fucili calibro 12, un fucile a canne mozze calibro 12 (oggetto di furto perpetrato il 1° novembre in danno di un 41enne di Frignano (Ce), una pistola calibro 38 special con 5 cartucce (rubata il 30 settembre ad un 76enne di Napoli Arenella), una pistola calibro 9 con 13 cartucce, una mitraglietta uzi calibro 9 con 4 cartucce e matricola abrasa ed un centiaio di cartucce di vario calibro. Le armi saranno sottoposte a particolari esami balistici, a cura del Ris di Roma, per accertare il loro eventuale impiego in recenti agguati.
- a Napoli Barra i carabinieri hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali un 33enne del luogo, già noto alle forze dell'ordine.
L’uomo è stato sorpreso e bloccato su via Gianbattista Vela, nella sua abitazione, mentre, al culmine dell’ennesima lite per futili motivi, picchiava a calci e pugni la convivente, una 26enne del luogo, nonostante la presenza dei figli minori. La vittima è stata medicata per lesioni guaribili in 7 giorni. Successive verifiche hanno consentito di accertare che l’uomo da circa un anno la maltrattava.
L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.
- a Napoli, quartiere San Carlo Arena, i militari hanno arrestato Aliberto Patrizia, 53 anni, residente in Vico Covaiole, già nota alle forze dell'ordine, raggiunta da un ordine di carcerazione emesso il 18 novembre dalla corte d’appello di Napoli, dovendo espiare la pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione per ricettazione.
- a Qualiano i carabinieri hanno arrestato per spaccio e detenzione di stupefacente Cella Vincenzo, 21 anni, residente in via Sottotenente Onofaro, già noto alle forze dell'ordine e su ordine di carcerazione Figlioli Gennaro, 43 anni, residente in via Viaticali, già noto alle forze dell'ordine, dovendo espiare la pena di un anno, 3 mesi e 24 giorni di reclusione, per spaccio di stupefacenti.
Il Cella è stato notato su piazza Rosselli mentre spacciava stupefacenti a diversi acquirenti. Bloccato e perquisito è stato trovato in possesso di 3 stecchette di hashish. Con successiva perquisizione domiciliare i carabinieri hanno rinvenuto uteriori 10 stecchette di hashish. Lo stupefacente, per un peso complessivo di 20 grammi, insieme a vario materiale per il confezionamento rinvenuto nell’abitazione, sono stati sequestrati. Gli acquirenti sono riusciti a far perdere le tracce.
Il Cella dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nella sua abitazione agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo, mentre Figlioli dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nella sua abitazione agli arresti domiciliari.
- a Torre del Greco i carabinieri della locale stazione e con la collaborazione della polizia municipale hanno denunciato in stato di libertà per maltrattamenti di animali un 22enne, un 30enne ed un 25enne del luogo che detenevano in baracche fatiscenti su via Lamaria, 4 cani, razza pit-bull, in pessime condizioni igienico sanitarie, verosimilmente utilizzati per combattimenti tra loro, di cui 3 con mutilazione alle orecchie.
Sono state irrogate 4 sanzioni amministrative di euro 154,93 cadauno nei confronti dei detentori, responsabili inoltre di omessa iscrizione all’anagrafe canina.
Gli animali sono stati affidati a canile convenzionato.
- a Marigliano i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà per interruzione di pubblico servizio 4 studenti di età compresa tra i 17 e 18 anni, sorpresi su via Settembrini presso l’Istituto Tecnico Industriale “Saviano”, alle ore 02.30 circa, dopo che avevano apposto due grosse catene con dei lucchetti, bloccando i due ingressi con l’intento di impedire il regolare svolgimento delle lezioni nella giornata odierna. Catene e lucchetti rimossi e sequestrati.
- a Boscoreale su via Trivio Marchesa i carabinieri hanno arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti Michele Avino, 52 anni, residente in via Marchesa, già noto alle forze dell'ordine.
L’uomo è stato notato mentre spacciava una dose di cocaina ad un 37enne del luogo. Con successiva perquisizione domiciliare i carabinieri hanno rinvenuto ulteriori 3,5 grammi di marijuana.
L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nella sua abitazione agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.
Numerosi anche i controlli a mezzi e persone su strada e negli esercizi pubblici.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©