Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Napoli, fiera antiracket "ariaperta"


Napoli, fiera antiracket 'ariaperta'
06/12/2013, 15:32

NAPOLI - L’arma dei carabinieri partecipa con un proprio stand alla fiera antiracket “ariaperta” promossa dalla Fai, inaugurata questa mattina in piazza del Plebiscito. L’alza bandiera e l’inno nazionale italiano, suonato dalla fanfara del X Battaglione carabinieri campania, ha aperto ufficialmente la manifestazione. La fanfara ha raggiunto il luogo della cerimonia, marciando da piazza carità, sede del comando provinciale cc, intonando alcuni brani classici napoletani e marce militari. Raggiunta piazza plebiscito si è esibita in un breve concerto.
Nello stand sono presenti militari della sezione investigazioni scientifiche che riproducono la scena del crimine e illustrano le tecniche di sopralluogo e repertamento. In particolare mostrano l’uso di una sofisticata video camera (3d pixel-one click) in grado di acquisire e processare immagini in 3d che consentono una ricostruzione dinamica della scena del crimine. Inoltre ci sono militari specializzati del nucleo tutela patrimonio culturale e una squadra artificieri antisabotaggio che illustrano i pericoli connessi dall’uso di artifizi pirotecnici illegali. Nella circostanza sono esposte alcune riproduzioni dei fuochi più pericolosi. Ai numerosi bambini accorsi vengono illustrate alcune strumentazioni di controllo del tasso alcolico (etilometri), speciali occhiali “alcolvista”, nonché l’uso di polveri per le esaltazioni delle impronte papillari latenti. Mezzi del nucleo radiomobile e una unità cinofila dell’arma fanno da piacevole cornice. Viene, altresì, esposta una speciale autovettura con i colori d’istituto, una lotus “evora” s, fornita in 2 esemplari, in comodato d’uso gratuito, dalla lotus cars nel luglio 2011 all’arma dei carabinieri, per svolgere in tempi rapidi speciali servizi di assistenza e d’interesse sociale. I carabinieri – come scotland yard – ormai da oltre 2 anni stanno utilizzando a roma e milano le 2 coupè inglesi per servizi di trasporto di organi e sangue. Le due evora, coperte da assicurazione casco dalla lotus, che assicura anche la manutenzione periodica attraverso le concessionarie sul territorio, sono equipaggiate con avanzati sistemi di segnalazione d’emergenza, con l’apparato di bordo per il controllo del territorio e.v.a. (enhanced vehicle automation), con una radio bibanda (tetra e gamma 400) di ultima generazione (vs3000), con un moderno defibrillatore e con speciali unità portatili di raffreddamento.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©