Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Napoli, lavori della Biblioteca Dorso in piazza Zanardelli


Napoli, lavori della Biblioteca Dorso in piazza Zanardelli
09/07/2013, 14:29

NAPOLI - Martedì 9 luglio 2013 alle ore 10.30, in presenza del Presidente della Municipalità Solombrino e dei suddetti ci sarà la consegna ufficiale delle chiavi alla ditta appaltatrice dei lavori della Biblioteca Dorso in piazza Zanardelli, intitolata a Gelsomina Verde vittima innocente della camorra. La Biblioteca comunale di Secondigliano è chiusa da anni per inagibilità dei locali e l'edificio, nel centro storico di Secondigliano, rientra nella Zona A 'Insediamenti di interesse storico, ed avrà come destinazione d'uso'. Immobile destinato ad istruzione, interesse comune.

La parte oggetto di maggiore ristrutturazione e riconfigurazione volumetrica è quella che costituisce il fondale del cortile del fabbricato,dove sono allocati locali per piccole riunioni ed al centro, la scala realizzata per rispondere alle esigenze legislative in materia di sicurezza.

Ai piani superiori sarà realizzata una biblioteca multimediale destinata ad un pubblico adulto e giovanile, che impieghi sia supporti cartacei che informatizzati, ed in più:
Aree di lettura\\\\ascolto\\\\visione;

Una ludoteca per bambini;
Un Internet point;
Un Osservatorio sulla legalità;
Aree polifunzionali destinate a riunioni,presentazioni,conferenze,dibattiti.
In più ci sarà un'attenzione importante che la commissione cultura ha tenuto a precisare, e cioè l'eliminazione delle barriere architettoniche oltre alle varie disposizioni elettriche ed igienico sanitarie,affinchè tutti possano vivere al meglio un luogo di cultura e di aggregazione.

Gaetano Buono Presidente (PDL NApoli)

'Siamo davvero contenti di questo risultato per i nostri cittadini, dopo due anni di lavoro della commissione che rappresento. E' un momento di gioia per il nostro quartiere che conta quasi 95000 abitanti, e che vede nella cultura l'unica lotta alla concezione ignorante della camorra.Ci tengo a ringraziare tutti i colleghi che insieme a me hanno fatto sì che Secondigliano riottenesse di nuovo un luogo di cultura e di aggregazione.Non ci fermeremo qui , questo è solo l'inizio" dice Gaetano Buono, presidente della commissione Cultura


Luigi Amato Vice Presidente (PDL)

'La II Commissione competente in Cultura, P.Istruzione, Edilizia Scolastica e Biblioteche, ha affrontato per due anni questo problema, ritenendo l'apertura della biblioteca un enzima fondamentale per l'aggregazione culturale e giovanile per la lotta all'ignoranza, in cui la camorra soggiace.
La battaglia portata avanti dal Presidente Solombrino insieme al Presidente G.Buono, al Vice Luigi Amato ed a tutti i membri della commissione cultura in modo unanime, ha portato un risultato importantissimo ed una risposta importante ad un territorio di quasi 95000 abitanti.
Abbiamo combattuto convocando questa problematica in quasi tutte le sedute di commissione da due anni a questa parte, abbiamo aperto un tavolo di confronto con l'assessore competente, e con i tecnici inviati dal Comune.
I lavori sarebbero dovuti partire l'anno scorso ed infatti ci siamo battuti contro il Sindaco, che evidentemenmte durante la campagna elettorale non voleva favorire una municipalità PDL anche se la cultura non ha colori politici, come i nostri consiglieri hanno dimostrato, ma volevamo capire la motivazione di tale ritardo, senza avere nessuna risposta. In due anni il Sindaco De MAgistris e la sua Giunta non ha fatto nulla per questo territorio, il Sindaco non è venuto qui neanche nei momenti della faida.
Il frutto di questa vittoria per i giovani e per la cultura di Secondigliano passa attraverso un lavoro durissimo del Presidente Solombrino, mio, del Presidente Buono e di tutti i commissari della commissione cultura, di qualunque colore politico.
L'opposizione ha sposato fin dall'inizio in maniera attiva, la lotta portata avanti dalla maggioranza a favore dei cittadini.
Sono molto felice per i ragazzi universitari come me che avranno finalmente la possibilità di vivere la cultura.'

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©