Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Napoli, operazioni di disinnesco bomba in via Reggia di Portici

Scarica l'allegato
Napoli, operazioni di disinnesco bomba in via Reggia di Portici
26/09/2013, 11:31

NAPOLI - Domenica  29 settembre a partire dalle ore 8,00, sarà interdetta la circolazione veicolare e quella pedonale fino al termine delle operazioni di disinnesco (presumibilmente entro le ore 18,00) a seguito del ritrovamento di un ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale in prossimità di Via Reggia di Portici angolo Via Gianturco num.15.
Tutti coloro che risiedono, ovvero siano presenti per motivi di lavoro, svago o qualsiasi altra ragione negli edifici e negli spazi pubblici ricompresi nell'area indicata nell’allegata  cartografia, dovranno allontanarsi dai suddetti edifici e dai suddetti luoghi fino a comunicazione del cessato allarme, ed in particolare nell'area così delimitata:
Via Emanuele Gianturco dal civ. 1 al civ. 11 M e dal civ.2 al civ.20:
Via Reggia di Portici dal civ. 1 al Terminal Intermodale Napoli Granili (inclusa traversa civico 70 – 79);
Via Luigi Galvani;
Via S. Lucia Filippini (Parco Gallia);
Vico Molino dell'lnferno:
Via S. Erasmo dal civ. 16 al civ. 19.
Durante la fase di messa in sicurezza dell'ordigno nessuna persona potrà accedere e transitare all'interno dell'area interdetta. Sono esclusi tutti i soggetti che devono garantire, pur nell'emergenza, la sicurezza e la sanità pubblica.
A tal fine la Polizia Locale predisporrà un servizio di vigilanza ai varchi di accesso dell'area interdetta e negli altri luoghi ritenuti idonei per impedire l'avvicinamento nella zona del ritrovamento dell'ordigno, d'intesa con le forze dell'ordine.
All'esecuzione dell’ ordinanza (che comunque si allega) provvederà il Servizio di Protezione Civile del Comune di Napoli assistito dal Corpo di Polizia Municipale e dalle forze dell'ordine che il Prefetto e il Questore metteranno a disposizione.
L'ASL NA1 e la Croce Rossa assicureranno il necessario supporto e la necessariaassistenza a coloro che per motivi di infermità e di invalidità non fossero autosufficienti.
La Protezione Civile, anche attraverso I'Ufficio Stampa del Comune di Napoli terrà informata la cittadinanza del momento in cui, una volta eliminato il pericolo, i cittadini potranno rientrare nell'area.
La popolazione potrà recarsi al punto di accoglienza organizzato nei locali della Croce Rossa in Corso San Giovanni a Teduccio.
Si allegano altresì le norme comportamentali per la cittadinanza da osservare domenica 29 settembre.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©