Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Napoli: Palmieri, riecco la lobby salva-consulenti


Napoli: Palmieri, riecco la lobby salva-consulenti
13/11/2010, 10:11


NAPOLI - "A Palazzo San Giacomo la lobby salva-consulenti colpisce ancora. Nonostante le mie denunce politiche, peraltro mai contestate, l'amministrazione comunale continua infatti a far confluire, grazie a repentini contratti a tempo determinato, nuovi e sempre più numerosi dirigenti e dalle più svariate amministrazioni. Ora, persino dall'Ordine dei Commercialisti di Napoli e, a gennaio, mi risulta, ne arriverà un altro anche da Torre del Greco . Il tutto - ed è questo il dato allarmante, senza l'adozione di alcuna procedura prevista dall'art. 30 del D.Lgs. 165/2001, laddove è specificamente previsto che "Le Amministrazioni devono in ogni caso rendere pubbliche le disponibilità dei posti in organico da ricoprire attraverso passaggio diretto di personale da altre amministrazioni, fissando i criteri di scelta". Lo afferma il capogruppo del Nuovo Psi del Consiglio Comunale di Napoli Domenico Palmieri. "Non discuto - aggiunge - la competenza dei cooptati né la legittimità del ricorso alla mobilità, per carità, ma ho il dovere di contestare il mancato ricorso alle norme sulla trasparenza amministrativa e il tentativo evidente di voler eludere la necessaria razionalizzazione degli Uffici del Comune da parte di una giunta che anziché accorpare gli stessi e i sovraordinati Settori fa esattamente il contrario". "Vedremo poi - conclude Palmieri - se tutto questo accade per poter poi stabilizzare l'intera elefantiaca `squadra dirigenziale esternà messa in piedi in questi ultimi 10 e oltre anni con un concorsone salva-dirigenti (impedendo a chi governerà tra qualche mese la città di potersi avvalere di professionisti di propria fiducia), o se sarò smentito e con me sconfessato quanto messo nero su bianco nel Peg: il superconcorso per dirigenti da bandire entro fine dicembre 2010".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©