Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Napoli, studenti in corteo con striscioni su Lampedusa


Napoli, studenti in corteo con striscioni su Lampedusa
04/10/2013, 15:21

NAPOLI - Le scuole dei collettivi studenteschi autorganizzati sono tornate in piazza oggi anche a Napoli (come in tutta Italia). Un corteo di oltre 5mila studenti è partito da piazza del Gesù e lungo il percorso che si è snodato fino alla regione campania ha dato vita a varie azioni, fra cui l'occupazione della sede regionale del biglietto Unico Campania e la sede del Cepu. Le motivazioni di base del corteo: contro lo smantellamento della scuola pubblica, contro le politiche di austerity e i riflessi sulla vita degli studenti, verso la mobilitazione nazionale del 13 ottobre.
Ma gli studenti hanno anche realizzato due striscioni per ricordare la strage dei migranti a Lampedusa e contestare la responsabilità di chi ha militarizzato e blindato le frontiere e oggi spende lacrime di coccodrillo. Sotto la Questura è stato aperto lo striscione "Governi assassini siamo tutti clandestini" mentre poi in testa al corteo è stato messo uno striscione ancora più esplicito "Lampedusa strage di Stato".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©