Provincia / Napoli

Commenta Stampa

Grazie ai ricordi di un ottantenne architetto

Napoli: trovata la probabile tomba di Gian Battista Vico


Napoli: trovata la probabile tomba di Gian Battista Vico
12/10/2011, 11:10

NAPOLI - Finalmente dovrebbe essere stata trovata la tomba di Gian Battista Vico, Il condizionale è ancora d'obbligo, perchè devono essere fatte tutte le analisi, eppure le speranze sono buone.
Tutto è iniziato la settimana scorsa, quando il Mattino di Napoli scrive un articolo nel quale descrive gli strumenti ad alta tecnologia che verranno usati per fare questa ricerca, per volontà del rettore del complesso dei Girolamini, don Sandro Marsano. L'articolo viene letto da un architetto in pensione, Vincenzo Spada, il quale si è ricordato che 60 anni fa si è occupato di questa ricerca, trovando delle tracce esaminando testi antichi. E così è andato da don Marsano e ha spiegato dove si trovava il corpo: nella chiesa, sotto il pavimento, in una cripta, coperto da un saio. La stranezza è quest'ultima, dato che Vico non era un frate. La squadra esplorativa è andata a verificare ed effettivamente ha trovato una bara, con all'interno i resti di un corpo umano coperto da un indumento che poi si è rivelato essere una giacca. Il sospetto è che il saio potrebbe essersi disfatto col tempo e che quella giacca fosse la sua giacca di professore universitario.
Naturalmente adesso devono fare tutte le verifiche del caso, per controllare se i tempi coincidono, e se lo scheletro può essere quello del celebre filosofo, storico e giurista napoletano, morto quasi 3 secoli fa.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©