Provincia / Caserta

Commenta Stampa

In conferenza l’ultimatum a Caldoro, Zinzi e Del Gaudio

Ncd, Romano: “Più spazio negli Enti dove siamo presenti”

Annunciate le nuove adesioni, al via un tour in Campania

.

Ncd, Romano: “Più spazio negli Enti dove siamo presenti”
03/02/2014, 11:26

CASERTA - L’obiettivo del Nuovo Centrodestra, in Campania, è duplice: da un lato continuare a lavorare per il radicamento sul territorio, con tour che parte dalla provincia di Caserta, e, dall’altro, ottenere un peso maggiore nelle amministrazioni in cui è presente con dei propri esponenti. Lo dice, senza peli sulla lingua, il presidente del Consiglio Regionale della Campania, Paolo Romano, che, nel corso di una conferenza stampa a Caserta, oltre ad annunciare le nuove adesioni registrate nelle ultime settimane, si sofferma in modo particolare sulla necessità di una maggiore rappresentatività del partito nelle sedi che contano, a cominciare proprio dalla Regione. “Terminata la fase organizzativa – ha sottolineato Romano – è giunto il momento che il Nuovo Centrodestra ottenga un peso maggiore nelle amministrazioni in cui è coinvolto, ad iniziare dalla Regione, dove la nostra presenza in giunta è minimalista”. E con la stessa franchezza Romano avverte il governatore Caldoro: “Se non potremo dare il nostro concreto apporto all’azione di governo, allora sarà meglio ritirare l’assessore Nappi dalla giunta”. A condividere l’ultimatum di Romano, Gioacchino Alfano, sottosegretario alla Difesa e coordinatore regionale del Nuovo Centrodestra. Tre consiglieri regionali, 13 sindaci, 64 consiglieri comunali, due consiglieri provinciale ed un assessore provinciale: Alfano e Romano, dati delle adesioni alla mano, giustificano così la richiesta di un maggiore peso politico, non solo in Regione, ma anche in Provincia ed al Comune di Caserta. Su un punto, poi, sia Romano che Alfano non hanno dubbi: “La sintonia con Forza Italia resta”. Confermata la piena disponibilità al sindaco Del Gaudio per il governo della città di Caserta, “a patto che sia lui che i vertici di Forza Italia ci permettano di collaborare”.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©