Provincia / Caserta

Commenta Stampa

Sindaco e assessori rinunciano alle loro indennità

Niente luminarie a Piedimonte Matese, fondi ai poveri

Cappello: "Solidarietà concreta, e non solo parole"

.

Niente luminarie a Piedimonte Matese, fondi ai poveri
12/12/2012, 11:42

PIEDIMONTE MATESE - Niente luminarie quest'anno a Piedimonte Matese, nel Casertano. In compenso, con i soldi originariamente destinati dall'amministrazione comunale alle decorazioni natalizie del centro urbano, verrà reso più allegro il Natale di qualche famiglia sull'orlo della povertà. La giunta comunale, guidata dal sindaco Vincenzo Cappello, ha infatti deciso con delibera numero 241 del 30 novembre, di destinare ai nuclei più bisognosi della città alle pendici del Matese i 10mila euro che originariamente dovevano servire a installare le luci e gli altri tradizionali addobbi. I fondi verranno prelevati dalle indennità di carica alle quali il sindaco e gli amministratori rinunciano ormai da sei anni. E' lo stesso sindaco a spiegare la storia dal chiaro sapore natalizio. "Da qualche giorno - dice il primo cittadino - discutevamo con gli amministratori di come dare un segno di aiuto per il prossimo Natale, senza limitarci a dare solidarietà a parole come purtroppo vediamo fare da parte di tanti che hanno delle responsabilità politiche e istituzionali''. ''Io - prosegue - ricevo ogni giorno centinaia di cittadini in gravi difficoltà, i quali spesso con grande dignità mi chiedono un aiuto che non posso dare. Per questo motivo - prosegue Cappello - non ci è sembrato giusto, quest'anno, spendere dei soldi per le tradizionali manifestazioni e decorazioni natalizie, sapendo di poter invece dare un segno di concreto sostegno a queste persone, che forse potranno trascorrere un Natale con un po' di serenità e di speranza''. Non mancheranno, comunque, iniziative e manifestazioni durante le festività, assicurate grazie al contributo delle associazioni cittadine.

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©