Provincia / Nola

Commenta Stampa

Nola, audizione Assessore Giuseppe Esposito su Ztl e videosorveglianza


Nola, audizione Assessore Giuseppe Esposito su Ztl e videosorveglianza
17/02/2011, 16:02

Il progetto della Ztl ( zona a traffico limitato) partirà subito dopo la chiusura delle scuole e la conclusione della Festa dei Gigli.

Ad annunciarlo è stato l’Assessore al ramo Giuseppe Esposito, durante l’audizione in Commissione “Annona”, presieduta dal consigliere comunale Franco Nappi.

“Il progetto è quasi ultimato e l’Amministrazione sta ipotizzando di far partire il servizio appena dopo la chiusura delle scuole e la conclusione del “Giugno Nolano”, così da sfruttare i mesi estivi come banco di prova e sperimentazione – ha dichiarato l’Assessore alla P.M. Giuseppe Esposito –. In questo modo, riteniamo che vi saranno meno disagi per i cittadini, visto che dovranno comunque familiarizzare con il nuovo sistema, proprio perché, durante i mesi estivi, il flusso veicolare è sensibilmente inferiore alla nomra”.

Il sistema di Ztl, che prevede i varchi elettronici che disciplineranno l’accesso al Centro Storico, sarà funzionale alla reale chiusura del cuore antico della città, che, con gli altri progetti complementari in cantiere, consentirà di proseguire il percorso di valorizzazione.

“L’attivazione di questo progetto – ha proseguito Esposito – consentirà un decongestionamento sia del traffico che della sosta selvaggia all’interno del Centro Storico. A questo si dovrà affiancare una rivisitazione del Put (piano urbano traffico) che disciplini, anche con la istituzione di sensi unici di marcia ed altre azioni, il flusso veicolare che ogni giorno attanaglia pesantemente gli assi viari della città. In questa ottica dovranno necessariamente essere garantiti ampi spazi di parcheggio, al fine di disincentivare l’utilizzo spasmodico delle auto a favore di altri e più sostenibili mezzi di trasporto”.

Per quanto concerne il progetto relativo alla videosorveglianza, l’Assessore Esposito ha rappresentato lo stato dell’arte, evidenziando come già diverse telecamere siano state attivate. In particolare, ve ne sono due presso la Villa Comunale, una in Via Fonseca, un’altra in via Cupa Ruopolo-angolo Via dei Mille, una in Piazza Duomo e altre due in Corso Tommaso Vitale. A breve, invece, saranno attivate le telecamere in Via Seminario, Via San Francesco e Via Mario De Sena. In cantiere, in attesa dell’autorizzazione della Curia, anche una telecamera in Piazza Immacolata nei pressi della Chiesa.

Per quanto concerne invece le frazioni, Esposito ha puntualizzato: “Il nostro intento è quello di estendere il progetto anche alle frazioni, visto che nell’impianto originario non sono state inserite. In particolare – ha aggiunto Esposito – per quanto concerne Piazzolla, siamo in attesa dell’autorizzazione da parte della Curia per poter istallare una telecamera sul campanile della chiesa. Un’ubicazione che ci consentirà di ramificare il sistema per l’intero territorio della frazione attraverso una serie di ‘ponti’. Per quanto concerne, invece, la frazione di Polvica, va detto che la stessa è già dotata di alcune telecamere del progetto Sima realizzato dalla Provincia di Napoli e di altre realizzate dal comune. Anche qui, si prevede uno sviluppo futuro con l’ampliamento del sistema”.

Il completamento del progetto di videosorveglianza rappresenta anche il conseguimento di un importante obiettivo nell’intesa sulla sicurezza tra il Comune e la Procura della Repubblica.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati