Provincia / Nola

Commenta Stampa

Nola. Bilancio Partecipativo 2012: le proposte e l’iter di approvazione


Nola. Bilancio Partecipativo 2012: le proposte e l’iter di approvazione
28/12/2011, 12:12

Ci sono proposte che mirano ad una maggiore valorizzazione dei beni culturali attraverso l’affidamento (termine atecnico, ma efficace) del bene stesso all’Associazione che ne assicuri l’apertura e la chiusura del sito, richiamando l’attenzione sull’ampio patrimonio presente sul territorio di Nola. C’è l’idea di realizzare una struttura di accoglienza per i “senza fissa dimora”. C’è una proposta d’impresa sociale a favore di un “riciclo spinto” di abiti e altri beni ed un’altra per l’istituzione di un fondo in cofinanziamento, da mettere a bando, a favore di progetti realizzati dal volontariato per le fasce deboli.

Questo è altro proviene dalle 9 idee-progetto presentate dalle Associazioni ed Enti e tutti disponibili sul sito del Comune di Nola all’indirizzo www.comune.nola.na.it (Home>le attività>programmazione economica>Bilancio Partecipativo), al termine della prima sessione di bilancio-partecipativo promossa dall’Amministrazione Biancardi.

“Siamo soddisfatti della risposta che è stata data a questa iniziativa – ha detto il Sindaco Geremia Biancardi –. È una nuova modalità d’intendere la partecipazione dei cittadini alla cosa pubblica, invitandoli a produrre idee e contributi che possano direttamente divenire oggetto della programmazione economica. Fin dall’inizio della nostra Amministrazione è stata data ampia importanza al ruolo ed alle proposte delle Associazioni. Proprio in questa difficile congiuntura è ancora più significativo dialogare di più, cercare di collaborare di più, valorizzando le varie competenze ed esperienze”.

“È un altro esempio di sussidiarietà – ha invece affermato l’Assessore al ramo Arcangelo Annunziata –. L’ente locale non si chiude, non progetta e non programma tutto da solo, ma su alcune materie stimola la partecipazione, elabora strategie d’intervento mirate ad una maggiore corresponsabilità. Questo significa contribuire a migliorare gl’interventi a favore di chi ha bisogno, al sano protagonismo del “III Settore”, alla capacità di amministrare”.

“Tutte le idee-progetto sono sinteticamente state raccolte in delle schede – ha spieagto l’Assessore al Bilancio Antonio Russo –. Queste sono state rese pubbliche affinché ciascuno, se vuole, può inviare un proprio contributo in via telematica (e-mail: ufficiostampa@comune.nola.na.it) per migliorarle. Nello stesso tempo, le proposte sono state inviate agli Assessori ed ai Dirigenti al ramo per approfondirne la fattibilità in sede tecnico-amministrativa. L’insieme del materiale raccolto formerà oggetto di proposta al Consiglio Comunale, cui spetta per legge, l’approvazione del Bilancio”.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©