Provincia / Nola

Commenta Stampa

Nola, Chiarimento sulla questione “mutui-G.O.R.I.”


Nola, Chiarimento sulla questione “mutui-G.O.R.I.”
21/03/2011, 14:03

In merito ad alcune notizie relative al mancato rimborso da parte della G.O.R.I. spa al Comune di Nola, di circa un milione di euro, per mutui accesi dall’Ente di Piazza Duomo per lavori di rifacimento ed ammodernamento della rete idrica e fognaria e che la stessa azienda, che gestisce il servizio idrico integrato dal 2004, avrebbe dovuto accollarsi, il Ragioniere Generale del Comune di Nola ha precisato quanto segue. “In un momento così particolare, con i tagli dei trasferimenti da Roma agli Enti locali sempre più massicci, sarebbe davvero da stupidi non approfittare di un’occasione del genere. Ma siccome non lo siamo, è giusto dare le opportune precisazioni, sperando di chiarire bene la vicenda – ha affermato il Ragioniere Daniele Cutolo –. Il 29 dicembre scorso, la G.O.R.I. rispondendo alla nostra richiesta di rimborso, inoltrata il 17 novembre 2010, ci chiese la possibilità di esaminare, in contraddittorio, tutta la documentazione relativa alla costruzione delle opere ed impianti, trasferiti al gestore ed oggetto di rimborso. In seguito a quella richiesta – ha continuato il Ragioniere Generale del Comune di Nola –, il 17 febbraio scorso, si è svolta una riunione cui hanno preso parte tutti i soggetti coinvolti e nella quale i presenti hanno dato atto che il prospetto predisposto dal Comune di Nola, prevede una richiesta di rimborso di ben 27 mutui. Al fine di acquisire e verificare la documentazione tecnico-contabile necessaria, ma anche prospetti e dichiarazioni varie da compilare e che ci sono stati consegnati nella stessa occasione, la riunione è stata aggiornata per mercoledì prossimo, 23 marzo, alle ore 12.00, incontro attraverso il quale cercheremo di chiarire tutti i particolari per ottenere quanto ci spetta.  Per quanto riguarda invece, la mancata iscrizione nel Bilancio 2011 della somma richiesta, la legge prevede che, non essendo certa, liquida ed esigibile, perché la verifica è ancora in corso, detta somma non poteva essere iscritta nella nostra finanziaria.  Alle chiacchiere, come sempre rispondiamo con i fatti – ha concluso Cutolo –. Verba volant scripta manent, dicevano i romani e quindi, chiunque volesse prendere visione del documento citato, non deve fare altro che chiederlo e noi saremo ben felici di mostrarlo”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©