Provincia / Nola

Commenta Stampa

Nola, Consegnata la prima card elettronica per gli incentivi della raccolta differenziata


Nola, Consegnata la prima card elettronica per gli incentivi della raccolta differenziata
04/04/2011, 16:04

È stato il Sindaco Geremia Biancardi a testare per primo il nuovo sistema di pesatura di rifiuti “nobili” presso il Centro di raccolta di Via Boscofangone. Il sistema, completamente wi-fi e facilmente trasportabile, è composto da una bilancia 60x60, con portata fino a 150 kg. ed un terminale palmare.

“Un nuovo importante contributo per il perfezionamento del ciclo dei rifiuti – ha affermato il Sindaco Biancardi –. Ora i cittadini nolani avranno la possibilità, non solo di partecipare attivamente alla pulizia della nostra Città, ma anche di guadagnare con il conferimento dei rifiuti, attraverso degli incentivi. Sia chiaro, però – avverte il primo cittadino nolano –, che questi strumenti dovranno essere utilizzati affinché siano raggiunte quelle quote di differenziata (50%) che eviteranno l’aumento della TARSU, che, è bene ricordarlo, non viene decretato dall’Amministrazione Comunale ma ci viene imposto, per legge, dall’Amministrazione Provinciale, in misura pari al 40%. Quindi, invito accoratamente i miei concittadini a rispettare tempi e modi di conferimento dei rifiuti e ad utilizzare gli strumenti che abbiamo messo e continueremo a mettere loro a disposizione”.

“Da lunedì prossimo entrerà ufficialmente in funzione il nuovo sistema – ha dichiarato l’Assessore all’Annona Giuseppe Esposito –. Chiunque potrà recarsi al Centro di raccolta di Boscofangone e, contestualmente alla prima pesatura, riceverà anche la card con i codici a barre che servirà ad accedere a tutti quegli incentivi previsti dal regolamento comunale. Inoltre – ha concluso Esposito –, considerata la facilità di trasporto dell’apparecchiatura, abbiamo previsto, per le frazioni e per tutti coloro che non possono raggiungere il centro di raccolta, anche dei veri e propri tour, non solo informativi, per incentivare ulteriormente la differenziata”.

“Dal 34% e nonostante le continue emergenze, in poco più di un anno di lavoro siamo arrivati al 40% di raccolta differenziata, percentuale che ci fa ben sperare di raggiungere entro il 30 novembre prossimo, ovvero il termine previsto dalla legge, quota 50% che ci permetterà di evitare l’aumento della TARSU – ha specificato il Dirigente del Settore “Tutela Ambiente”, Felice Maggio –. A giorni partirà un ciclo di incontri informativi nelle scuole, mentre giovedì prossimo, ci incontreremo con le associazioni dei commercianti per definire gli ultimi dettagli relativi agli incentivi e poi, toccherà ai cittadini sfruttare un’occasione che non possiamo e non dobbiamo gettare al vento”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©