Provincia / Nola

Commenta Stampa

Nola, Coppa Italia sotto con la Megaride


Nola, Coppa Italia sotto con la Megaride
24/09/2013, 15:52

NOLA - Entra nel vivo la Coppa Italia di serie B2. Dopo la sconfitta interna incassata per mano dell’Orakom Virtus Fari Salerno sabato scorso, per le ragazze del Nola Città dei Gigli a.s.d. è già tempo di tornare in campo. Domani alle ore 20, la giovanissima compagine bruniana farà infatti visita alla corazzata Megaride Napoli in una sfida valida per la seconda giornata del girone 10 della fase preliminare di Coppa Italia. Quello che andrà in scena al Polifunzionale di Soccavo, sarà un nuovo esame impossibile per la squadra allenata da coach Girolamo Buono che, dopo aver saggiato il proprio stato di forma al PalaMerliano con l’Orakom, incrocerà le armi con un’altra delle grandi favorite al salto in B1. Potendo contare su una rosa arricchita dall’arrivo di un’assoluta fuoriclasse del calibro di Annalisa Sannino (centrale con trascorsi recentissimi in A1 e A2), la squadra partenopea affidata a coach Luca Loparco è una delle candidate ai primissimi posti del girone H del prossimo campionato di serie B2.
Consapevole della forza delle avversarie, il tecnico del Nola Città dei Gigli a.s.d., Girolamo Buono non ha nascosto una certa curiosità di rivedere le sue ragazze subito in campo contro delle avversarie tanto blasonate: “Ovviamente per noi si tratta di una partita quasi impossibile – ha dichiarato coach Buono – la Megaride così come l’Orakom, è una squadra costruita con obiettivi e budget diversi dai nostri e pertanto dovranno puntare a vincere tutto. Noi invece approcciamo a questa seconda partita di Coppa con la curiosità di testare uno stato di forma apparso buono nella prima uscita stagionale ma che necessita di ulteriori partite di rodaggio. In campo comunque si scenderà per vincere ma con il vantaggio di non aver nulla da perdere al cospetto di una squadra nettamente superiore. Inoltre ci tengo a sottolineare come le più giovani abbiano tenuto bene il campo sabato scorso – ha concluso il tecnico del Nola Città dei Gigli a.s.d. – perché sarà questo il vero obiettivo stagionale: dare spazio alle nostre future campionesse consentendo loro di confrontarsi nella prima serie nazionale”.
Prosegue intanto il programmo di recupero di Caterina Vecchione. La schiacciatrice classe ’97 ferma da oltre un mese a causa di un infiammazione al ginocchio, sta pian pian recuperando la forma migliore costantemente monitorata dallo staff sanitario del Nola Città dei Gigli a.s.d. guidato dal dottor Giacomo Tafuro.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©