Provincia / Nola

Commenta Stampa

Nola. Dichiarazioni del Sindaco sull’ultimo Consiglio Comunale


Nola. Dichiarazioni del Sindaco sull’ultimo Consiglio Comunale
03/10/2012, 14:03

Lunedì 1° ottobre 2012 si è svolto il Consiglio Comunale che si è chiuso, dopo l’approvazione dei primi due punti “politici” all’ordine del giorno (aliquote IMU e Piano Sociale di Zona), per mancanza di numero legale. A tal proposito, il Sindaco Geremia Biancardi, ha precisato quanto segue.

“Ho letto che, nel corso del Consiglio Comunale di lunedì scorso, la maggioranza che sostiene l’amministrazione che presiedo, come si dice in gergo, sarebbe, il condizionale è d’obbligo, andata sotto. È una falsità enorme perché i primi due punti all’ordine del giorno, due punti politici come le aliquote IMU ed il Piano Sociale di Zona, sono stati regolarmente discussi e poi approvati con i voti di tutti i consiglieri di maggioranza. È un fatto oggettivo, così come si può evincere dai verbali e come può testimoniare chiunque abbia assistito all’assise.

Al capogruppo di Città Viva, Gianluca Napolitano, invece, vorrei chiedere di quale stato confusionale parla. Probabilmente è lui, che finora si è distinto, soprattutto, per voti contrari e astensioni, qualche volta anche in contrasto con quanto dichiarato nei suoi interventi, ad essere confuso. Voglio ricordare a Napolitano che, contrariamente a quanto sostiene, la maggioranza è solida e coesa e la dimostrazione di quanto dico è proprio l’approvazione dei due punti politici approvati. Quanto saltato – ha continuato il primo cittadino –, la discussione e l’approvazione di due debiti fuori bilancio, sono punti tecnici, sui quali, tra l’altro, ho richiamato maggioranza ed opposizione ad una maggiore assunzione di responsabilità per evitare spiacevoli conseguenze all’ente e non solo. Sul riequilibrio di Bilancio, invece, si era già deciso in conferenza dei capigruppo di rinviare discussione e votazione per il ritardo con il quale è stato consegnato il parere dei Revisori dei conti che, di fatto, ha reso impossibile l’esame del documento da parte dei consiglieri. Mi spiace poi – ha concluso Biancardi –, che proprio lui, molto attento, almeno a parole, alle difficoltà delle fasce più deboli, non abbia votato il regolamento approvato dal Coordinamento dei Sindaci dell’Area Nolana sulla compartecipazione dei comuni alle spese socio-sanitarie dei disabili residenti e le agevolazioni IMU sulla prima casa”. 

Commenta Stampa
di Arianna Piccolo
Riproduzione riservata ©